Apple cade a Wall Street, è la peggiore seduta da sei anni

Condividere

Apple crolla in Borsa. Ma i problemi per Cupertino sono lungi dall'essere risolti, con gli analisti che vedono Apple e il suo amministratore delegato alle prese con un momento cruciale per la societa', 'costretta' a guardare al di la' dell'iPhone. L'indicazione odierna ha battuto nettamente le attese del mercato che si era preparato ad un calo a 175mila nuovi posti di lavoro. Nonostante lo spread con la Germania schizzato a quota 270, in Piazza Affari le banche sono rimaste tranquille, ad accezione di Unipol salita di oltre il 4% e Mps in calo finale del 3,9% a 1,47 euro. Questi due aspetti alimentano anche il dibattito su quanto sia ancora attuale il modello di business lanciato da Apple in un panorama mondiale profondamente mutato, dove gli smartphone sono diventati terreno di grande concorrenza da parte dei produttori cinesi.

Come accennato, la causa principale di questo calo è il momento di difficoltà dell'economia cinese, ulteriormente acuito dalla saturazione del mercato smartphone in Cina, dalla forza del dollaro sullo yuan e dal rallentamento di alcune catene produttive. Per la casa americana il primo trimestre è fondamentale perché comprende la stagione del Natale e del Black Friday, quella in cui si concentrano la maggior percentuale dell'anno di acquisti e in cui, di fatto, vengono lanciati i nuovi iPhone (introdotti al termine del trimestre precedente).

"Maradona è scomparso", ma il suo legale rompe il silenzio
Ma, a parte le indicazioni che arrivano dal Web, a Culiacan (sede della società) nessuno sa quali siano le sue intenzioni. Dopo alcuni esami medici di routine in Argentina si unirà alla squadra per gli allenamenti", ha spiegato Morla .

Freccero-Juventus, è polemica: "Vincono perché occupano il var"
La Rai è padrona dei suoi palinsesti, non noi conduttori . "Che programmi come Detto Fatto oppure i Fatti vostri sono a rischio chiusura?".

Tifoso morto a Santo Stefano, sequestrata un'auto a Napoli
La scena dell'investimento non è stata ripresa dalle telecamere, che non inquadravano il punto dell' impatto. Quindi gli investigatori stanno lavorando sulle immagini di auto che si allontanano subito dopo.

Una rivelazione inaspettata che ha sorpreso i mercati, già sotto pressione per i rischi legati ad una possibile recessione globale. Apple come Nokia - osserva Goldman - dipende dalla decisione dei consumatori di acquistare gli ultimi modelli: più l'economia rallenta, più la velocità dei consumatori di cambiare i loro dispositivi rallenta.

Condividere