Benatia: "Juve, con l'Atletico non è finita"

Condividere

Benatia ha voluto comunque chiarire che non c'è rancore nei confronti dell'ambiente e che anzi il marocchino continuerà a fare il tifo per la Juventus in particolare in Champions League sperando che i suoi ex compagni riescano a ribaltare il risultato con l'Atletico Madrid.

Ai microfoni di Sky Sport però l'ex Roma e Bayern Monaco ha confessato che gli sarebbe piaciuto poter dimostrare di essere ancora un giocatore valido per la causa bianconera, anche dopo l'arrivo di Bonucci .

"Quando sono andato in vacanza a dicembre a Dubai ho parlato con mia moglie e con i miei figli e ho deciso che non volevo più rimanere perchè non ero felice, i miei figli mi chiedevano sempre perchè non giocavo mai".

ALLEGRI - "Quando parlavo con Allegri ad inizio anno anche dopo il ritorno Leonardo Bonucci, mi aveva detto che aveva bisogno di me, che facevo parte dei suoi centrali e che come gli altri ero tra i componenti più forti al mondo. Poi le cose sono cambiate, ma non ho alcun problema con lui". Se guardi i risultati che ha ottenuto in questi anni penso che sopratutto in Italia siano molto buoni, oltre alle due finali di Champions. L'ultima partita che ho fatto è stata contro il Milan a San Siro. Il Napoli pur essendo giudicato autore di un bel gioco simile a quello del Barcellona, non è invece stato capace di tenere testa a Madama che con grandi prove di carattere è riuscita a vincere match, pur senza giocare bene.

Disoccupazione stabile, risale tra i giovani
Penalizzate le donne, l'aumento dell'occupazione (+21mila unità), a gennaio 2019, riguarda infatti esclusivamente gli uomini . A gennaio +15 mila disoccupati e -22 mila inattivi, su base trimestrale +35 mila disoccupati e -53 mila inattivi.

Paratici: "Il futuro di Allegri non dipende dalla Champions"
Ce le mettiamo noi tutti i giorni da soli, quelle che mettono gli altri sono in più e non fanno la differenza. La Juve è un grande club e come tutti i grandi club hai aspettative e pressioni.

Inter, Marotta: "Con Icardi non c'è rottura"
Non so se ci sia da parte di alcuni la voglia di agire e risolvere le cose solo ed esclusivamente per amore dell'Inter . Ma ho sempre insistito per scendere in campo, anche contro i consigli dei medici. "E per amore di questi colori".

In questi mesi bianconeri Benatia ha avuto modo di lavorare con Cristiano Ronaldo.

CRISTIANO RONALDO - "Quando vedi Cristiano Ronaldo, capisci subito che è un campione a tutti gli effetti". E' una persona sul piano umano eccezionale, un umiltà incredibile, una voglia di vincere assurda e la costante voglia di essere il più forte. L'Atletico è una squadra difficile da affrontare.

Poi però non ho più giocato. "Secondo me la Juve all'andata poteva giocare molto meglio, mi aspettavo facesse la partita".

Il suo addio alla Juventus è arrivato in maniera inaspettata, non soltanto perché si è concretizzato durante la sessione di calciomercato invernale ma anche per i diversi attestati di stima che Allegri gli aveva rivolto. "Da tifoso mi aspetto che facciano la partita, la Juve non è finita e sono convinto che possono ancora andare in finale dove ho promesso che sarò li a tifare".

Condividere