Perché Michael Bloomberg ha deciso di ritirarsi dalla corsa alla Casa Bianca

Condividere

Per le presidenziali del 2020 è disposto ancora una volta a mettere a disposizione la sua immensa ricchezza personale, organizzando e finanziando l'opposizione a Trump che definisce "una minaccia per il Paese". E promuovendo molte delle battaglie condivise dal popolo democratico, come quella ambientalista e quella contro le armi. Lancia così una nuova campagna, "Beyond the Carbon", oltre il carbone, per spingere gli Stati Uniti il più velocemente possibile lontano dal petrolio e dal gas e facendola avvicinare all'obiettivo di un'economia al 100% basata sull'energia pulita. Da settimane si parlava della possibilità che Bloomberg si candidasse, ma oggi ha annunciato la sua decisione in un articolo pubblicato sul sito di Bloomberg, la grande testata e agenzia di stampa che ha fondato, che controlla e che porta il suo nome. Stiamo parlando di Michael Bloomberg e Hillary Clinton. "Non correrò, ma continuerò a lavorare, parlare e difendere ciò in cui credo", ha detto all" emittente newyorkese News12. "Trump ha voluto ieri sera ironizzare sull'ex rivale democratica per la presidenza:"(La corrotta) Hillary Clinton conferma che non correrà nel 2020, ed esclude una terza corsa per la Casa Bianca.

Sono già cinque, un numero record, le donne dem scese in campo per la Casa Bianca: le senatrici Kamala Harris, Elizabeth Warren, Kirsten Gillibrand, Amy Klobuchar e la deputata Tulsi Gabbard.

Giulia De Lellis e Irama si sono lasciati?
Spysee .it ha anticipato ciò che il magazine diretto da Alfonso Signorini ha scoperto sull'ex di Andrea Damante ... Il cantante è stato invitato per esibirsi a Tu si Que Vales e ad accompagnarlo c'era proprio la bella influencer .

CLAMOROSO - Real Madrid-Ajax 1-4, spagnoli eliminati dalla Champions League! Tottenham ai quarti
Oltre ai lancieri, anche il Tottenham si qualifica ai quarti dopo aver battuto per 0-1 il Borussia Dortmund grazie ad un gol di Keane.

Disoccupazione stabile, risale tra i giovani
Penalizzate le donne, l'aumento dell'occupazione (+21mila unità), a gennaio 2019, riguarda infatti esclusivamente gli uomini . A gennaio +15 mila disoccupati e -22 mila inattivi, su base trimestrale +35 mila disoccupati e -53 mila inattivi.

Di solito sono le candidature a fare rumore.

Condividere