Venerdì sciopero dei treni Regione, garantiti servizi essenziali

Condividere

Aderisce allo sciopero anche il sindacato Anief (Associazione nazionale insegnanti e formatori), che chiede "la riapertura delle graduatorie ad esaurimento e l'estensione del doppio canale di reclutamento con graduatorie d'istituto provinciali". A fermarsi sarà tutto il comparto pubblico e privato, compreso il trasporto pubblico con treni, aerei, metropolitane, bus, tram e persino traghetti e taxi. Tra i motivi della protesta ci sono la violenza sulle donne - domani sarà la Festa della donna -, la discriminazione di genere, la disparità di salari tra uomini e donne, il diritto ai servizi pubblici e al reddito universale.

Per i treni la fascia di garanzia va da inizio servizio alle 6.17, poi dalle 8.03 alle 13.17 e alle 17.32 fino a fine servizio.

Due le proteste di 24 ore indette da Cobas e Usb sulla rete Atac a Roma. L'Anas incrocerà le braccia dalle ore 00:00 alle 24:00. Lo sciopero provocherà la cancellazione anche di alcuni convogli in partenza il 7 marzo, il cui tragitto avrebbe dovuto compiersi a cavallo tra giovedì e venerdì.

Tav, Conte: "Venerdì si decide. Faremo la scelta migliore per i cittadini"
Bisogna decidere come allocarle su altri progetti" sottolinea rispondendo alle domande nel corso di un'audizione in Senato. L'incontro soddisfa comunque il leader della Lega: " "Stiamo lavorando, sono contento del vertice".

Cassano all’attacco di Wanda Nara: "Hai fatto "terra bruciata" intorno a Icardi"
Icardi infatti ha apprezzato il post pubblicato su Instagram dall'ex compagno Cancelo . Inoltre prima quando aveva male giocava e dopo che gli hanno tolto la fascia no.

Paratici: "Il futuro di Allegri non dipende dalla Champions"
Ce le mettiamo noi tutti i giorni da soli, quelle che mettono gli altri sono in più e non fanno la differenza. La Juve è un grande club e come tutti i grandi club hai aspettative e pressioni.

Publiacqua: "Informiamo gli utenti che, causa sciopero nazionale, venerdì 8 marzo 2019 ai nostri uffici al pubblico potranno verificarsi rallentamenti nello svolgimento delle pratiche ed anche la chiusura degli stessi se non potesse esserne garantita l'efficienza minima". "Anche quest'anno abbiamo risposto all'appello lanciato dal movimento "Non una di meno", proclamando lo sciopero generale, di tutte le categorie pubbliche e private, per l'intera giornata dell'8 marzo", si legge in una nota dell'Unione sindacale di base.

L'8 marzo dunque, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, saranno possibili stop sulle linee di bus 08, 011, 013, 013D, 017, 018, 022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 033, 035, 036, 037, 039, 040, 041, 042, 044, 048, 049, 051, 053, 054, 055, 056, 057, 059, 066, 078, 086, 088, 135, 146, 213, 218, 226, 235, 314, 339, 340, 343, 344, 349, 404, 437, 441, 444, 445, 447, 502, 503, 505, 543, 546, 548, 552, 555, 557, 657, 660, 663, 665, 701, 701L, 702, 703L, 710, 711, 721, 763, 764, 767, 771, 775, 777, 778, 787, 789, 808, 889, 892, 907, 907L, 908, 912, 982, 985, 992, 993, 998 e 999, C1 e C19. Cotral, che collega tutta la città metropolitana e fornisce il servizio di trasporto pubblico regionale su strada, sospenderà le corse dalle 8:30 alle 17 e dalle 20 fino a fine servizio. Le Frecce inoltre circoleranno regolarmente. Quelli più sentiti sono i possibili disagi per i trasporti.

I disagi per lo sciopero di venerdì 8 marzo potrebbero riguardare anche i viaggiatori di Italo.

Condividere