E' morto Mario Marenco, indimenticabile in Quelli della Notte

Condividere

Marenco è morto domenica 17 marzo, a 85 anni, presso il Policlinico Agostino Gemelli di Roma dove era ricoverato.

"Sono sotto choc", il commento alla notizia dell'amico e collega Renzo Arbore.

Negli anni ottanta ha partecipato a diverse trasmissioni televisive, tra cui Sotto le stelle (di Magalli, Minellono, Marenco e Boncompagni) dove si è prodotto nel Prof.

Читайте также: Barbara D’Urso in prima serata: torna Corona dopo il caso Fogli all’Isola

Volto di personaggi come il colonnello Buttiglione, la Sgarambona, l'astronauta spagnolo Raimundo Navarro, il dottor Anemo Carlone, il professor Aristogitone, Verzo, Ida Lo Nigro, il poeta Marius Marenco, l'attore è stato legato da un lungo sodalizio con Arbore e Gianni Boncompagni.

Prima del debutto in televisione nel 1972 con Cochi e Renato e Enzo Jannacci nel programma Il buono e il cattivo, ha raggiunto il successo nel 1970 con il programma radiofonico Alto gradimento scritto con Giorgio Bracardi e condotto dagli stessi Arbore e Boncompagni. Scrisse alcuni libri umoristici per Rizzoli, tra cui 'Lo scarafo nella brodazza', 'Dal nostro inviato speciale', 'Los putanados', 'Stupefax' e 'Il cuaderno delle poesie'.

Marenco studiò e si laureò in architettura a Napoli nel 1957. In Indietro Tutta Marenco vestiva il lindo grembiule a quadretti di Riccardino, un grazioso bimbo un po' troppo cresciuto. Marenco "era un irregolare che non aveva ambizioni di successo, eppure il successo gli arrideva perché trasudava intelligenza: ecco - dice Arbore - questa definizione gli sarebbe piaciuta, perché si vedeva che dietro il sorriso c'era sempre un dispetto che faceva a se stesso come persona seria e alle istituzioni che lo registravano". È stato un inventore di umorismo mai eguagliato'. Quindi quando mettemmo insieme la squadra di 'Alto Gradimento' fu naturale che ne facesse parte. Era anche fuori, come personalità, da quelle piccolissime cose dei personaggi dello spettacolo - aggiunge - era un geniale architetto e designer che aveva una caratteristica: la modestia terribile che ne nascondeva le qualità. Lo dico senza timore di essere smentito, con la mia esperienza e la mia passione per l'intrattenimento. Fu Riccardino di Indietro tutta! "Abbiamo passato stagioni di risate impagabili. Una volta caddi perfino per terra", prosegue Arbore.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere