Scontri in Irlanda del Nord, muore una giornalista di 29 anni

Condividere

Stanotte a Londonderry, nell'Irlanda del nord, una giornalista di 29 anni anni è stata uccisa durante gli scontri tra manifestanti e polizia.

Mark Hamilton, vicecapo della polizia, ha confermato: "Purtroppo posso confermare con tristezza che c'è stata una sparatoria in serata a Creggan e che una 29enne è stata uccisa".

Un nuovo amore per Balotelli: è la cantante Elodie
E stando alle anticipazioni divulgate sul web pare addirittura che l'affare sentimentale vada avanti da diverso tempo. Elodie e SuperMario sono praticamente coetanei: lei è nata il 3 maggio 1990, appena nove giorni prima di Balotelli .

Emilia Clarke mostra le foto del suo traumatico ricovero in ospedale
Vedremo gli sviluppi nel secondo episodio, in onda in versione originale sottotitolata. lunedì 22 alle 3 di notte. Se un'area non riceve per un minuto il sangue non funziona più.

Libia, Di Maio non condivide la chiusura dei porti
Poi non nego che ci sono delle differenze enormi tra il M5Se la Lega , ad esempio anche sul 25 Aprile . Il Governo la sta monitorando giorno dopo giorno . "Col menefreghismo non andiamo da nessuna parte".

Secondo alcune notizie, gli scontri a Londonderry con i dissidenti repubblicani sono scoppiati dopo alcuni raid della polizia in abitazioni nelle zone di Mulroy Park e Galliagh in relazione alle indagini su un autobomba scoppiata lo scorso gennaio. La polizia parla di "atto terroristico". Una collega di McKee, Leona O'Neill, ha raccontato: "Ero in piedi accanto lei quando è caduta accanto a una Land Rover della polizia. Non è solo l'omicidio di una giovane donna, ma un gesto di violenza nei confronti della città", ha detto. Le violenze arrivano appena prima del fine settimana di Pasqua, in cui i repubblicani celebrano la Rivolta di Pasqua del 1916.

Le immagini che circolano sui social media mostrano persone da volto coperto che lanciano bombe carta e pietre contro i gli agenti, davanti a alcuni mezzi in fiamme.

Condividere