Game of Thrones, stagione 8, anticipazioni del secondo episodio

Condividere

Valar Morghulis: tutti gli uomini devono morire, sì, ma insospettabilmente non è stato questo il giorno dell'ecatombe. I pretendenti ora sono Daenerys, Jon e Cersei, ma anche Sansa Stark ha già chiarito di non volersi inginocchiare davanti a nessuno. Saremo chiamati a costruire una grande fortezza per difendere e preservare la nostra città dalle forze nemiche Ovviamente, per sopravvivere nei Sette Regni sarà importante contare anche su un forte esercito che noi porteremo avanti.

Non ci resta che aspettare questa notte per saperne di più. Non cederà per nulla al mondo il Nord, pur consapevole del fatto che è stato riconquistato dagli Stark. E di fronte a lei le tenebre fuggiranno. Non indica, dunque, il sesso di chi porterà la luce su Westeros.

Il trono di spade 8x03 ha tenuto fede alle attese, regalandoci quello che è forse il più imponente scontro armato che si sia visto in TV, ma ha segnato la morte di alcuni personaggi. Per essere precisi, va molto vicino a lasciarci la pelle.

Bella Ramsey, che interpreta l'ineffabile e intrepida Lyanna Mormont, ha ammesso di ignorare gran parte della serie televisiva, per il fatto che non è ancora abbastanza matura per il suo materiale più osé.

Sono comunuque contento sia ancora vivo. per Gilly e il piccolo Sam, almeno.

Zaniolo Roma, parla l’agente: "Aspetto che qualcuno della società mi chiami…"
Antonio Felici avverte: " Non vorrei che fosse in atto una straordinaria operazione di depistaggio ". Ha un contratto da giovane, è arrivato a inizio anno.

"Caso Siri", diventa un giallo l’incontro con Conte. Il premier: "Datemi tempo"
In questo contesto deve essere inserito anche il mio ruolo sul caso Siri ", spiega Conte . E poi precisa: "non ho letto l'intervista ma i tempi della giustizia sono altri ".

Formula1 Baku Pole Bottas, 2° Hamilton; Vettel 3°, Leclerc sbatte
Lewis Hamilton si deve accontentare del quinto tempo: l'inglese della Mercedes è staccato di un secondo e mezzo da Leclerc . Se comunicassimo in modo rilassato la gente potrebbe anche pensare che non ce ne importi nulla.

Sul campo di battaglia si contrappongono i vivi e i morti.

Quale sarà il suo destino?

Il più grande "plus" di Game of Thrones è sempre stato il pericolo costante, la paura di poter perdere un personaggio amato in qualsiasi momento: per una scelta stupida (lo ricordano bene Robb Stark e Oberyn Martell), per aver avuto troppo cuore (ricordiamo Ned Stark) o per averne avuto troppo poco, come nel caso di re Joffrey Baratheon. A caro prezzo, badate, ma hanno vinto. Per questo alcune scene sono buie e lo sono a tal punto che alcuni spettatori hanno detto di avere avuto difficoltà a capire cosa stesse succedendo, in particolare quelli che hanno visto l'episodio sugli schermi più piccoli come quelli degli smartphone.

Peccato che, questo ardore non tutti possono farlo proprio, non tutti avvertono questa comunanza, questa fraternitè che supera anche quella della Rivoluzione Francese per trasformarsi in un senso comune di liberazione, in quell'afflato che solo i seguaci più accaniti sentono permeargli la pelle. Si avvicina ai Dotraki e con un incantesimo ne incendia le armi poco prima dell'assalto che li ridurrà, ahimè in cenere.

L'adattamento tv dei romanzi di George R.R. Martin, Cronache del ghiaccio e del fuoco, è gonfio di duelli e colpi di scena ma, con la battaglia di Winterfell, finiscono i giochi.

Condividere