Primo Maggio: le origini della Festa dei Lavoratori

Condividere

Speriamo che anche lì le cose cambino presto.

I 17 under 30 schierati con Olindo (sono Alberto Gatto, Ester Marello, Francesca Rizzo, Angelica Borio, Edo Bosio, Camilla Gonella, Matteo Morra, Alberto Rando, Danilo Romani, Elena Verna, Gemma Berruto, Pier Paolo Bongiovanni, Marta Giordano, Alessia Mottura, Abla Mounir, David Rosso, Gioele Porro) invitano: "Ci siamo candidati perché Olindo ascolta i giovani, ci rispetta e siamo certi che con lui potremo realizzare le idee che gli abbiamo proposto per una città sempre più attenta alle esigenze di noi ragazzi".

La Festa del lavoro, o dei lavoratori, viene celebrata il primo maggio di ogni anno in Italia e in molte altre parti del mondo. Un giorno di memoria nato per ricordare la lotta per i diritti dei lavoratori, indipendentemente dal loro status sociale ed economico. O ce lo ricordiamo soltanto per festeggiare senza conoscerne le origini?

Un po' di storia...

... Che oggi stiamo lentamente perdendo.

August, anarchico, fu impiccato l'11 novembre 1887, condannato a morte per aver combattuto per i diritti dei lavoratori.

Lo Stato dell'Illinois, nel 1866, approvò una legge che introduceva la giornata lavorativa di otto ore, ma con limitazioni tali da impedirne l'estesa ed effettiva applicazione.

Inoltre è diventato un appuntamento storico il tradizionale "Concerto" del 1° Maggio a Piazza San Giovanni, chiamato in forma popolare "Concertone", che con la diretta Non-Stop della Rai, lo scorso anno ha registrato, 16,8 milioni di contatti unici TV e la "media share" della diretta su Rai 3, ai massimi storici. Ci si arriverà grazie al lavoro dell'Internazionale, associazione nata per creare un legame tra i diversi gruppi politici di sinistra e tra le varie organizzazioni di lavoratori, in particolare operai, in Europa e non solo.

Problema cardiaco per Iker Casillas: ricoverato d’urgenza in ospedale, è fuori pericolo
Nella mattinata di oggi, il portiere del Porto Iker Casillas ha sofferto di un infarto al miocardio , definito acuto. Il portiere del Porto ha avutoun infarto durante l'allenamento con la squadra.

BTP Italia a rendimento decennale: scende in asta
Chiusura in ribasso per la Borsa di Londra (-0,3%), in debole rialzo invece per quelle di Parigi (+0,1%) e Francoforte (+0,13%). In rosso il comparto energetico (-0,2%) con il prezzo del petrolio che resta sotto i 63 dollari.

Tony Colombo, arrestato il figlio 23enne della moglie Tina
I fatti sarebbero avvenuti nella serata di oggi nel Rione Berlingieri a Secondigliano dove anche l'ex fidanzata sarebbe residente. Stando alle dinamiche della vicenda, Crescenzo Marino non avrebbe accettato la nuova relazione della sua ex compagna.

Il lavoro è una cosa buona, lavorare è una cosa buona, smette di esserlo quando come oggi smette di esserci! Quindi vogliamo più Europa: un'Europa più forte, ma diversa: "non si può morire di lavoro nel 2019 come invece si continua a fare". Durante uno sciopero, di fronte alla fabbrica McCormick, che produceva macchine agricole, la polizia sparò uccidendo due manifestanti. La polizia reagì sparando sulla folla. Il numero di persone uccise non fu mai resto noto.

Perché festeggiamo il Primo Maggio? E di cui furono accusati 8 anarchici condannati a morte tra cui August, di professione tappezziere, ma anche e soprattutto anarchico, caporedattore e radicale del lavoro attivista statunitense.

Il 20 luglio 1889 il congresso costitutivo della Seconda Internazionale, riunito a Parigi, decise che "una grande manifestazione sarebbe stata organizzata per una data stabilita, in modo che simultaneamente i tutti i paesi e in tutte le città i lavoratori avrebbero chiesto alle pubbliche autorità di ridurre per legge la giornata lavorativa a otto ore". Fu a Livorno che si ebbe la manifestazione più importante. La rivista La Rivendicazione, pubblicata a Forlì, cominciava così l'articolo Per primo maggio, uscito il 26 aprile 1890: "Il primo maggio è come parola magica che corre di bocca in bocca, che rallegra gli animi di tutti i lavoratori del mondo, è parola d'ordine che si scambia fra quanti si interessano al proprio miglioramento".[4].

Dall'altra parte dell'emisfero terrestre, come ad esempio in Australia, la commemorazione rammenta la "Festa delle Otto Ore" (lavorative). Che qui in Italia pare essere un miraggio. E sono costretti a vivere in una sorta di limbo.

Un vita vegan è possibile: lo dice la scienza! Dimenticandoci completamente di chi è morto anche per i nostri diritti.

L'etica, nella visione di Singer, ha infatti come compito quello di aumentare la quantità di felicità e diminuire la sofferenza complessiva del sistema mondo.

Condividere