Ilaria Cucchi sul palco del Concertone

Condividere

Dal palco del Concertone del Primo Maggio a Roma Ilaria Cucchi ricorda suo fratello Stefano, il giovane geometra romano morto nel 2009 dopo un violento pestaggio all'interno di una caserma dei carabinieri, dove era stato condotto in seguito a un fermo. Lo ha annunciato Massimo Bonelli, direttore artistico del Concertone, si apprende da Repubblica. L'intervento di Ilaria anticipa la messa in onda, prevista per il 23 maggio, di Stefano Cucchi - La seconda verità, uno speciale televisivo sui più recenti sviluppi del noto caso di cronaca. Nel messaggio lasciato alla folla del Concertone, i genitori di Federico hanno scritto: "Salutiamo con il cuore tutta la gente del Primo Maggio, diamo un abbraccio enorme a chi non si arrende per le ingiustizie". Secondo quanto si apprende dal Post, l'evento avrà inizio alle ore 15, con l'anteprima, in piazza di Porta San Giovanni in Laterano a Roma. Tanti gli artisti che si alterneranno sul palco per tutti i gusti, dalla trap di Izi, Ghali e Achille Lauro, Carl Brave alla musica indie con i Canova, gli Ex Otago, Coma Cose, i Pinguini Tattici Nucleari e Gazzelle, fino a band e cantanti più tradizionali come Zen Circus, Ghemon, Daniele Silvestri, Negrita, Manuel Agnelli e Subsonica. Su tutti, ovviamente, Noel Gallagher, capace di incantare una piazza composta soprattutto da generazioni lontane dai suoi anni '90.

Concertone Primo maggio, grande inizio con l'omaggio a Franco Battiato
L'evento sarà trasmesso in diretta su Rai 3 e su Rai Radio2 dalle 15.00 a mezzanotte. E questo trattamento, Ambra , lo subiamo in ogni ambito lavorativo.

"Caso Siri", diventa un giallo l’incontro con Conte. Il premier: "Datemi tempo"
In questo contesto deve essere inserito anche il mio ruolo sul caso Siri ", spiega Conte . E poi precisa: "non ho letto l'intervista ma i tempi della giustizia sono altri ".

Genoa, Prandelli senza paura:"Sono carico e pronto"
Una settimana non semplice quella vissuta dai rossoblù con le voci di un possibile esonero che si sono rincorse proprio a Pasqua. Nell'ultima gara abbiamo creato tante occasioni e ci è mancato il gol, finalmente oggi gli attaccanti si sono sbloccati.

Durante il Concertone Ambra Angiolini ha anche ricordato l'episodio di Simone di Torre Maura: il 15enne che a Roma ha sfidato i militanti di Casapound che protestavano contro la decisione di portare in un centro di accoglienza della zona 70 rom. Se vogliamo parlare di donne, parliamo di parità salariale, della difficoltà di fare un figlio e mantenere il proprio posto: queste mi sembrano questioni serie. Ma è una realtà che c'era prima: "il primo maggio è l'ultimo anello di una catena produttiva, non è certo responsabile di quello che purtroppo ancora non succede nella discografia".

Condividere