Venezuela, la Russia avverte gli Usa: "No a interventi militari pro Guaidò"

Condividere

Una donna di 27 anni è stata uccisa da colpi d'arma da fuoco ieri sera negli scontri in Venezuela.

"Il ministero degli Esteri russo ha ricordato "le notizie sulla" fuga di Assad e della sua famiglia in Russia ","lanciata regolarmente nel mondo dell'informazione" durante la fase critica del conflitto siriano, facendo un chiaro parallelo con l'esacerbazione della crisi politica che il paese latinoamericano sta vivendo dall'autoproclamazione del deputato dell'opposizione Juan Guaidó. "Avere una posizione neutrale è una posizione di buon senso, che non significa stare con Maduro, non l'ho mai detto in vita mia, sono fake news raccontate dai giornali". L'intervento militare americano come la repressione finale del regime contro Guaidò e i suoi, sono più titoli di giornale che ipotesi concrete. La fine definitiva dell'usurpazione è iniziataoggi.

Se gli Stati Uniti accusano la Russia e Cuba di aver avuto un ruolo determinante nell'evitare la caduta di Maduro, il Gruppo di Lima, riunitosi martedì per via telematica, ha ingiunto al presidente di mettere fine alla sua "usurpazione" del potere in Venezuela, "affinché possa cominciare la transizione democratica", e nel contempo ha negato che il processo messo in atto dal leader dell'opposizione quale "presidente incaricato" sia "qualificato come colpo di Stato". Arringando i suoi sostenitori nel quartiere El Marqés nella capitale, Guaidò ha annunciato che a partire da oggi inizierà un programma di scioperi scaglionati nell'amministrazione pubblica, fino a far sì che tutti i settori si uniscano in uno sciopero generale.

Frattanto, Donald Trump ribadisce che sulla questione venezuelana sono "aperte molte opzioni", compresa quella militare.

Читайте также: BTP Italia a rendimento decennale: scende in asta

Al di là delle violente contrapposizioni verbali e degli scontri di piazza sono due le mosse che il presidente venezuelano Maduro, in risposta all'azione forte di Guaidò, ha presentato al Paese e alla comunità internazionale: la prima è l'annuncio di una "una grande giornata di dialogo, azione e proposta" per elaborare "un Piano di cambiamento e correzione della Rivoluzione". Il capo della diplomazia russa ha messo in guardia da ulteriori passi "aggressivi" che potrebbero creare una situazione gravida di pericolose conseguenze. I militari venezuelani gudati da Guaidò hanno preso il controllo della base aerea della Carlota, ad Est di Caracas. "Uomini chiave del regime avrebbero dovuto disertare".

Sul decesso della 27enne è intervenuto Guaidó che ha dichiarato: "Mi impegno a far sì che la sua morte in sala operatoria pesi molto su coloro che hanno deciso di sparare su un popolo che ha deciso essere libero".

L'unico fatto nuovo è questo esperimento multilaterale di Guerra fredda combattuta con Twitter: la retorica e la propaganda sono sempre le stesse, lo strumento è nuovo e ancora imprevedibile.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere