Milan, Gattuso a muso duro con la società

Condividere

Non solo Gattuso, sono tanti i giocatori del Milan che potrebbero lasciare la squadra a fine stagione. Noi dobbiamo pensare a quello che facciamo noi, non dobbiamo sprecare energie a guardare gli altri campi. La testa, ora, al campo di Firenze, dove domani il Milan giocherà la gara numero 36 del campionato di Serie A. "Biglia è convocato, ma non è a disposizone. Calhanoglu si è allenato ed è a disposizione".

" Mi è dispiaciuto che si sia parlato più dell'episodio Bakayoko che della vittoria contro il Bologna".

"Dobbiamo pensare a fare il nostro, abbiamo una partita molto difficile, non vinciamo a Firenze dal 2014. La Fiorentina è una squadra che ti può creare sempre pericoli".

"Non c'è nessun problema, deve stare tranquillo e mettersi a disposizione della squadra, deve dare priorità alla squadra". Davanti hanno grandi giocatori, domani servirà una grande partita a livello fisico, mentale e tecnico. "Ci proveremo a vincerle tutte, dobbiamo farci trovare pronti".

"Beverly Hills: 90210", la prima foto del cast
Sono previsti sei episodi in tutto, la prima puntata andrà in onda su Fox USA il 7 agosto . La crew di Beverly Hills 90210 dopo 30 anni è pronta a riapparire sugli schermi.

Casa a famiglia rom a Roma, Raggi contestata a Casal Bruciato: "Buffona"
Esprimiamo la nostra solidarietà alla sindaca Raggi per essere stata oggetto di insulti . Un'iniziativa che invece non sarebbe piaciuta al vicepremier Luigi Di Maio .

Liverpool, Klopp: "Ci proveremo, senza Salah e Firmino"
A trascinare la squadra di Klopp verso il successo sono stati Origi e Wijnaldum , autori di due doppiette. Suona la carica Jürgen Klopp , ma sa bene di dover affrontare alcuni seri problemi di formazione .

Il numero 10 rossonero si è reso autore di una stagione sottotono, il ruolo di esterno d'attacco non fa per lui e Gattuso lo ha dirottato spesso e volentieri - con risultati più incoraggianti - sulla linea dei centrocampisti. Ci metto la mano sul fuoco, non hanno mai mollato.

"Non so cosa abbiamo in più", ammette Gattuso interrogato sulla corsa Champions, che vede il Milan a tre punti dal quarto posto.

"Scaroni? La fiducia la dobbiamo far sentire a tutti i calciatori, di mettergli a disposizione tutto per farli rendere al massimo. Il Bologna non è facile da affrontare in questo momento".Sui singoli. Non ho bisogno di essere sempre accarezzato, le carezze non mi piacciono, sono fatto così.

Condividere