F1 | Ferrari, Vettel: "Siamo veloci sul dritto, ma perdiamo nelle curve lente"

Condividere

Ho parlato con Bottas, lui è molto contento della macchina nell'ultimo settore mentre per noi è complicato, è più di un tallone d'Achille. "Ovviamente non sono contento ma la macchina non da' brutte sensazioni". Abbiamo un buon passo e speriamo di aver intrapreso la direzione giusta. Meno ottimista Leclerc: "Sarà dura prendere le Mercedes". Però non siamo ancora dove vorremmo perché andiamo molto veloci sul rettilineo ma perdiamo troppo nelle curve lente. Dal punto di vista del bilanciamento penso che più o meno l'abbiamo azzeccato. La posizione comunque è buona per la gara. La squadra sta lavorando bene, abbiamo estratto il massimo, ma evidente non basta e non siamo soddisfatti. Buono l'approccio e sono convinto che alla lunga pagherà. "Magari non subito, sicuramente non oggi, ma per domani e per le prossime settimane siamo fiduciosi". "Non siamo messi così male come direbbe la classifica - ha detto a Montmeló - certo abbiamo avuto due occasioni, in una ho commesso un errore, in un'altra c'è stato un problema tecnico".

Di Maio: in Cdm siamo maggioranza, su Siri non arretriamo
Il fascicolo, da quanto si è saputo da fonti investigative, è ancora a modello 45, cioè senza ipotesi di reato ne indagati. Nel 2013 fu candidato sindaco a Bresso con il Partito Italia Nuova.

Valentina Vignali contro Soleil: "Si è fatta tutta la Serie A"
Valentina Vignali si è difesa così: "Quella è roba vecchia, sono cose di un anno e mezzo fa, ma che penso e ribadisco". Soleil è una ragazza molto altezzosa, un po' gattamorta, provocante quando non serve.

Capello contro Icardi: "Non so se entrava nello spogliatoio, non colpa mia"
L'ennesimo attacco ricevuto da Mauro Icardi ha provocato la reazione di Wanda Nara , moglie e agente del numero 9 dell'Inter . Una frase, quella pronunciata da Fabio Capello , che non è andata giù a Wanda Nara . È questa la chiave delle vittorie.

Una situazione, quella vissuta dalla scuderia italiana in qualifica, decisamente complicata con Vettel e Leclerc mai realmente in grado di impensierire le Mercedes. Non è stato un errore così grave, ma la conseguenza è stata abbastanza grossa, non pensavo di rompere qualcosa su quel cordolo, invece è stato così. "Domani dobbiamo fare una gara migliore anche se andare a prendere le Mercedes sarà difficile" ha ammesso ai microfoni di Sky.

Condividere