Mancini bacchetta Balotelli "Se non è qui la colpa è sua"

Condividere

Così Roberto Mancini sulla mancata convocazione di Balotelli il quale in una recente intervista l'ha anche addebitata ad altri motivi, razzismo compreso. Immobile è sempre stato con noi e ha fatto bene, possono esserci dei periodi negativi ma era giusto che fosse qui. Se lo merita tecnicamente verrà chiamato Balotelli fa ancora cose che non deve fare. Mario ha le qualità tecniche per giocare a livelli più alti, può fare molto di più e non gioca al 100%, altrimenti segnerebbe 3-4 goal a partita. "Ha dodici mesi per tornare in Nazionale e dipende solo da lui". "Sono le due squadre che ci potrebbero creare difficoltà nella qualificazione". "Magari ci sono nazioni in cui il tifo è talmente spinto da far polemiche e contestazioni. In questo ultimo anno ne sono cresciuti diversi, come Barella, Zaniolo o Kean".

India, donna decapitata da auricolari impigliati nell'ascensore
Questo poi ha iniziato a salire e così il corpo è stato trascinato fino all'ultimo piano mentre la testa è stata recisa". Una donna è stata decapitata dalle cuffiette degli auricolari che si erano impigliate nella porta dell'ascensore .

Sarri si aggiudica l’Europa League: il Chelsea batte l’Arsenal 4-1
Gol di Giroud , Pedro e doppietta di Hazard , di cui il primo su rigore. Sarri cerca il primo titolo della sua carriera.

Povia, appello ai fan per la multa salata: ‘Aiutatemi a pagarla’
Attraverso i profili social ha chiesto a quest'ultimi di acquistare il suo ultimo CD in modo da aiutarlo a pagarla . Una richiesta che ha ovviamente suscitato l'ilarità del web, presto scatenatosi nella sezione commenti di Povia .

Parlando di come ha trovato i 33 azzurri che ha convocato, Mancini ha spiegato che "ho lasciato ai ragazzi 6 giorni per togliersi un po' di scorie del campionato, li ho visti tranquilli e rilassati". Questo il parere del ct, che ha detto la sua sull'iniziativa dei tifosi della Juventus che hanno chiesto di rimuovere dallo Stadium la stella dell'ex centrocampista e mister: "La professione può portarti ovunque e se Conte ha deciso di andare all'Inter significa che ci avrà pensato bene e che crede possa essere per lui la soluzione giusta. Oriali spero resti, perché si è creato un bel feeling nel nostro gruppo e sarebbe meglio non toccare nulla". Cercherò di convincerlo a restare, poi sarà lui a decidere. "Conte è stato un giocatore e un allenatore importante per la Juve, merita quella stella". In bianconero, invece, sembra sempre più vicino l'approdo di Sarri: "Maurizio alla Juve non mi preoccupa".

Condividere