Di Maio - Salvini: vertice a Palazzo Chigi per andare avanti

Condividere

Un gesto di protesta spiegato così poco dopo in una nota dei vertici del Movimento: "Ribadiamo il nostro rispetto per il premier, ma non era lui a dover riferire in Parlamento sul caso dei presunti fondi russi alla Lega".

"Parliamo di vita reale e non di fantasia o di storie di James Bond a Mosca", ha chiosato Salvini in apertura del suo discorso. Se c'e' vuol dire che ha un senso ma e' una vicenda surreale. Ci fanno ricordare che peggio di loro è difficile fare.

Come sull'Iran. La massima pressione americana dovrebbe servire a portare Teheran a un nuovo tavolo negoziale da cui costruire un'architettura di sicurezza regionale più ampia possibile, ma questi piani trumpiani non possono prescindere da un'azione corale di alleati, amici e partner per rendere credibile la dissuasione.

Salernitana, successo per 4-1 contro la Sambenedettese
Al 18′ della ripresa, Akpa Akrpo viene atterrato in area dal portiere Santurro, rigore per i granata , Kiyine fa centro. Tre minuti dopo, errore clamoroso di Pucino , che nel tentativo di passare a Micai realizza un'autorete.

Libia, naufragio al largo di Khoms: si temono più di 100 morti
Il cosiddetto decreto sicurezza bis, approvato dal governo il 15 giugno, dovrà ora essere approvato dal senato entro il 13 agosto. Sarebbero più di 4000 le persone salvate dalle acque, riportate in Libia e rinchiuse nei centri di detenzione nel solo 2019 .

È morto Giampiero Pesenti, il 're' del cemento
Pesenti ha fatto parte del patto di sindacato di Mediobanca e di Rcs, di cui è stato presidente per 9 anni . Dal 2014 al 2017 ha ricoperto la carica di presidente e in seguito di presidente onorario.

"Ogni scenario geologico e idreogeologico è fragile e vulnerabile per cui devono essere fatti dei monitoraggi attenti per proteggere l'ambiente superficiale e sotterraneo, ma anche per garantire la sicurezza dei lavoratori e per monitorare l'inquinamento atmosferico per la salvaguardia del benessere delle popolazioni che vivono in quelle aree, per cui bisogna fare monitoraggi attenti, continuii, seri". E anche sul controverso tema della Tav: "Ancora oggi non capisco perché gli amici dei 5 Stelle dicano ancora no e no, no al porto, no all'aeroporto, no alla Tav. L'Italia ha bisogno di uno choc fiscale". "Voliamo alto", replica Conte, anche se sostiene di non aver letto le dichiarazioni del suo vice. Anche se "non riveste e non ha rivestito alcun incarico come consulente di membri del governo", la sua presenza in queste diverse occasioni sarebbe stata responsabilità direttamente del ministero dell'Interno. Queste sono le informazioni acquisite dalla Presidenza del Consiglio che sono in grado di riferirvi. In in entrambe le liste figurano l'onorevole Claudio D'Amico e il dottor Gianluca Savoini, indicati nello "Staff del Ministro Salvini".

Finché sarà a capo del governo Giuseppe Conte sarà il premier di tutti gli italiani, basando la sua azione su trasparenza, responsabilità, correttezza.

"Mi adopererò perché tutti i miei ministri vigilino con massimo rigore affinché negli incontri governativi a livello bilaterale siano presente solo ed esclusivamente persone accreditate ufficialmente che siano tenute al vincoli della riservatezza", continua Conte. Gli eventi e gli incontri successivi all'evento organizzato da Confindustria Russia hanno rivestito carattere privato.

Condividere