Mimmo Lucano, il padre in grave condizioni: appello a Mattarella

Share

L'ex sindaco di Riace è sottoposto a divieto di dimora nel comune calabrese e non può quindi andare a trovare il padre in fin di vita. La petizione lanciata via Facebook, dal 'Comitato undici giugno', nato a sostegno di Lucano e del progetto Riace, fa leva sulla "conclamata sensibilità e rispetto per i valori umani" del presidente Mattarella. Lo scorso 19 aprile il Tribunale del riesame di Reggio Calabria ha confermato per Lucano il divieto di dimora a Riace, che era stato previsto nell'ambito dell'inchiesta 'Xenia' della Procura della Repubblica di Locri per i presunti illeciti nella gestione dei migranti. In realtà nonostante l'età avanza (92 anni) e gli acciacchi che ne conseguono il professor Lucano non ha nessuna intenzione di lasciare questo mondo.

"Suo padre sta morendo, permettete a Mimmo di tornare a salutarlo".

Chiaro ed evidente risulta che oggi non vi è alcun motivo per ritenere che siano concrete ed attuali le motivazioni che hanno condotto all'applicazione delle citate misure cautelari.

Coppa Italia: vince il Cittadella, male Hellas e Chievo
Il Brescia , sconfitto al Curi 2-1 dal Perugia , e l'Hellas Verona , che cade ai tempi supplementare contro la Cremonese (1-2). Goleade per Lecce (4-0 alla Salernitana) e Bologna (0-3 al Pisa) mentre al Sassuolo basta Traorè per piegare lo Spezia (1-0).

LUTTO - Gimondi: Merckx, 'addio amico-rivale'
Felice è stato prima di tutto un grande uomo , un grande campione, purtroppo ce lo hanno portato via. Cinque anni fa, a causa di una buca sulla strada cadde e si fratturò tre costole .

Open Arms, Trenta vs Salvini: "Non firmo decreto per umanità"
Una volta acquisita saranno gli stessi uffici del Viminale a inviarla in procura, probabilmente nella giornata di lunedì. I sanitari riterrebbero le condizioni a bordo "abbastanza accettabili", non hanno scritto di un'emergenza sanitaria.

Nelle ultime ore Lucano ha preso le distanze dall'iniziativa, dichiarando di non essere disposto a chiedere "elemosine" e che la malattia del padre non deve sembrare una scusa per rientrare a Riace, ma nel mentre si è mosso anche il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, che si è unito alla mobilitazione, dedicando alla vicenda un tweet di solidarietà. "Dopo il calvario di quest'ultimo anno - scrive il Comitato - pensiamo che Mimmo e suo padre abbiano il diritto di salutarsi con serenità dentro le mura della loro casa".

L'uomo, novantetrenne, avrebbe subito un lento ma inesorabile peggioramento delle condizioni di salute e così il comitato ha deciso di tirar fuori questa situazione chiedendo la revoca, almeno temporanea, del divieto di dimora che tiene Mimmo Lucano lontano dal suo paese e dal suo anziano padre. Il 93enne, affetto da una grave forma di leucemia e colpito da infarto, vive queste sue ultime ore di sofferenza nella sua abitazione di Riace, senza poter ricevere nemmeno una breve visita dal figlio Mimmo.

Share