Governo, Prodi: "Conte mio erede politico? Spero duri più di me"

Share

Inoltre, per l'ex Presidente del Consiglio, 80 anni, la nuova maggioranza deve "prendere atto che la gente è scontenta e ha paura", per cui occorrre che dia "termini di sicurezza con i numeri e con le decisioni". Sulla possibilità, poi tramontata, di andare a elezioni non ha dubbi: "Le elezioni sono legittime, ma è legittimo anche che una legislatura duri cinque anni. Il cercare di farla durare a mio parere è democraticamente doveroso". "Ha rotto l'equilibrio dell'alleanza e questo ha rotto il governo". È interessante: "troppo presto per vederne le conseguenza" ha poi detto sulla figura del premier incaricato. Noi abbiamo vinto con una coalizione organizzata, oggi con l'attuale legge elettorale non si vince mai.

Sondaggio politico: lo scenario del dopo crisi - Quorum/YouTrend per Sky Tg24
E ancora: "Altro che avvocato del popolo: questo è l'avvocato dei poteri forti". "E' un momento di attesa e ci stiamo gia' organizzando".

Uomini e Donne, svelati tutti e quattro i tronisti della nuova edizione
Dopo un'estate ricca di polemiche, i canali social di Uomini e Donne tornano attivi per presentarci la nuova tronista . Da questa sua breve presentazione, Giulia sembra essere lontana anni luce da tutti i tronisti che l'hanno preceduta.

Nuova eruzione Stromboli, paura tra i turisti
Prima l'espolosione, poi la colonna di fumo che ha avvolto l'intera isola, alzandosi per decine di metri. Una grande nube nera di cenere e lapilli verso il cielo.

"La situazione è totalmente diversa dai miei tempi". Uno è sempre contento di avere degli eredi, il problema è che cosa gli lascia - ha scherzato Prodi rispondendo a chi gli ricordata che 'Conti è un po' l'erede di Prodi' -. A parte il fatto che fino adesso il Commissario Europeo citato da Prodi, chiunque abbia ricoperto la carica, non è mai riuscito a dare un gran contributo di sintesi che unisse i Paesi europei, divisi dalle diverse politiche sull'immigrazione, la domanda che la proposta prodiana solleva è: ma davvero una poltrona ed un Ministero in più aiuterebbero l'Italia a rendere più sensibili gli altri paesi Ue sul tema dell'accoglienza diffusa e della redistribuzione dei migranti? "Auguro a Conti di durare più di Prodi".

Share