US Open 2019, Nadal batte Medvedev e conquista il 19esimo Grande Slam

Condividere

E' una sveglia per lo spagnolo, che, complice un passaggio a vuoto del nuovo numero 4 del mondo, ottiene subito il controbreak.

A Flushing Meadows siamo arrivati all'atto conclusivo. Andiamo a scoprirlo insieme. Per il maiorchino è la quinta finale a New York e la 27ma in un torneo del Grande Slam. L'esito del primo set ridimensiona i nostri sogni di gloria, ma il carattere e la grinta di Berrettini riescono a ribaltare il risultato portando il tennista italiano avanti di due set.

Morto l'ex presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe
La notizia della morte di Mugabe è arrivata dal profilo Twitter di Emmerson Mnangagwa , attuale capo di Stato dello Zimbabwe . Gli anni immediatamente successivi furono caratterizzati da un clima di pace e prosperità.

Vuelta, 9^ tappa a Pogacar, maglia rossa a Quintana. Classifica
Lunedì primo giorno di riposo della corsa: si riprende martedì con l'attesissima crono individuale Jurançon-Pau di 36,2 km. Lopez è finito sull'asfalto, ma ha concluso la tappa.

Raffica di bugie, l'ambientalismo è inquinato
Hanno detto che abbiamo abbattuto alberi, sterminato colonie di uccelli, spianato dune incontaminate, disorientato fenicotteri... Un risultato grottesco che si concretizza in una lezione di ambientalismo agli ambientalisti condito da insulti e insolenze .

Ma soprattutto torna a trionfare sul cemento, lontano dall'amata terra rossa, per la quarta volta sotto le intense luci di New York, a dimostrazione che dovunque, ancora, il cannibale di Manacor può fare la voce grossa e dire la sua e con l'obiettivo, tra qualche settimana, di chiudere l'anno in vetta al mondo. Dopo un passaggio a vuoto nel quarto set, causato dall'astuzia del francese, abile nel portarsi buona parte del pubblico dalla propria parte con quel modo di fare degno di uno showman, l'allievo di Vincenzo Santopadre è "morto e risorto", tennisticamente parlando, più volte nel corso del quinto e decisivo set. L'unico pericolo è per l'appunto il giovane Daniil. Il tennista romano è stato sconfitto in tre set da Rafael Nadal col punteggio di 7-6, 6-4, 6-1. Infatti chi è riuscito in questa edizione a qualificarsi al primo turno del torneo ha già intascato un assegno di circa 52 mila euro. Ha retto, inoltre, le pressioni ed i fischi dimostrando un temperamento pazzesco. Epoche diverse e tennis differenti, se consideriamo che all'epoca si giocava ancora sul terreno verde. Comunque, anche in finale, conscio dei limiti fisici, proverà a sorprendere Rafa. Il russo sfidava Nadal proprio sul ritmo e sulla resistenza e chidueva il set con un terribile 8-1 giocato come forse neanche Djokovic aveva giocato contro Rafa, sfidandolo a sfondarlo, se ci riusciva.

Dal Palatagliate di Lucca, che ospiterà anche le finali dell'edizione 2019 in programma dal 6 all'8 dicembre con possibili presenze di giocatori che calcano i palcoscenici mondiali, è transitato, quindi, un semifinalista degli Us Open e scusate se è poco. In altre parole, il colpo di scorta in questo tennis può non essere un plus ma non deve essere un tallone d'Achille al punto da condizionare l'intero impianto di gioco, perché i più forti sono spietati nel banchettare sulle piccole crepe altrui nei momenti topici dell'incontro.

Condividere