Ponte Genova: report, 9 misure cautelari

Condividere

Si tratterebbe di personale di Spea Engineering, ramo di Aspi che si occupa di progettazione e controllo, e Autostrade per l'Italia. Tre persone sono ai domiciliari.

Fra i nomi coinvolti nell'ordinanza ci sono Gianni Marrone, Pierluigi Ceneri, Lucio Ferretti Torricelli, Massimiliamo Giacobbi, Francesco Paolo D'Antona, Gaetano Di Mundo e Luigi Vastola.

Le misure cautelari, tre arresti domiciliari e sei misure interdittive - eseguite dal gip Angela Nutini su richiesta del pubblico ministero Walter Cotugno - riguardano dirigenti, tecnici, ingegneri di SpeaEngineering (società del Gruppo Atlantia) e Autostrade (sempre del gruppo Atlantia).

Il gruppo avrebbe truccato, ammorbidendole, le relazioni sullo stato di alcuni viadotti controllati. Per l'accusa, in certi casi, i report sembravano quasi "fatti con lo stampino", ripetitivi e routinari, non corrispondenti al vero stato dei ponti. La presunta falsificazione è emersa durante gli interrogatori dei testimoni nelle indagini sul crollo del ponte Morandi.

Sarri risponde a Tardelli: "Juve sempre superiore, mai pensato alla fortuna"
Siamo in una fase nella quale la squadra deve trovare un'identità di gioco forte e quindi è più difficile fare delle rotazioni. Io in questo momento penso al campionato, da domani sera penseremo alla coppa e tutto il resto.

Gentiloni commissario agli Affari economici in Unione Europea
Un omaggio a cui Conte ha risposto con altrettanto calore: "Sentirò la tua mancanza come presidente, ma manterrò la tua meravigliosa amicizia".

Si aggravano le condizioni di Correa, ora è in coma indotto
Un'operazione all'Ospedale di Liegi aveva ricomposto i danni, scongiurando il rischio dell'amputazione di entrambi i piedi. Siamo fiduciosi del fatto che Juan Manuel possa leggerli una volta tornato ad utilizzare i suoi canali social".

I tecnici di Spea avevano raccontato agli inquirenti che i report "talvolta erano stati cambiati dopo le riunioni con il supervisore Maurizio Ceneri mentre in altri casi era stato Ceneri stesso a modificarli senza consultarsi con gli altri".

L'inchiesta si configura come indagine parallela a quella sul crollo del ponte Morandi a Genova, avvenuto il 14 agosto 2018 in cui morirono 43 persone che stavano transitando in quel momento sul tratto stradale sopraelevato.

A pochi giorni dal breve periodo di recupero dovuto alle parole distensive della nuova ministra dei Trasporti, Paola De Michele, Atlantia cala a picco a Piazza Affari dopo che è emerso che la Guardia di Finanza ha emesso nove misure cautelari nell'ambito dell'inchiesta bis sul crollo del Ponte Morandi di Genova.

Condividere