Berlusconi: "Non credo a Opa ostile di Renzi su Forza Italia"

Condividere

Forza Italia, invece, si rivolge "agli italiani responsabili, alle persone che vogliono soluzioni e non slogan, competenza e non selfie, alle vittime dell'oppressione fiscale, burocratica e giudiziaria. A loro dobbiamo parlare e far capire che devono tornare al voto e scegliere Forza Italia".

Nella telefonata a chiusura della convention FI a Viterbo, il leader 'azzurro' rimprovera "ai nostri alleati della Lega, di avere consentito a M5s in 14 mesi del precedente governo di caratterizzare" le politiche dell'esecutivo. Forza Italia è compatta e unita. Poi c'è una conoscenza che abbiamo degli elettori: una parte degli elettori di Renzi guarda con antipatia a Forza Italia e viceversa. "È arrabbiatissimo per questa "renzata" anche se, d'accordo con il Quirinale, non vuole darlo troppo a vedere per mettere il silenziatore all'operazione Italia Viva" spiegano fonti istituzionali di altissimo livello. Ospite di Atreju Matteo Salvini sembra quasi frenare sul referendum abrogativo pro maggioritario e apre a Silvio Berlusconi, tendendogli la mano sulla riforma elettorale, lasciando intendere di essere pronto a trattare sul nodo del proporzionale.

"Non esiste in Italia una sinistra liberale, non credo che Renzi riesca a crearla".

In attesa di sentire Silvio Berlusconi si pensa liberale.

Jovanotti pronto a decollare da Linate
Non solo un concerto, ma anche un dj set, in un tripudio di folle danzanti fino alle 23.30. L'accesso avverrà dal varco in viale Forlanini e da un altro in viale dell'Aviazione .

Batistuta, operazione alla caviglia e protesi hi-tech: "Prima tappa superata"
Ecco le sue parole: "Prima tappa superata, il tutore alla caviglia sinistra è già realtà, ora proseguiamo con il recupero. Batistuta si è operato alla caviglia sinistra e tutto è andato bene.

Quagliarella: "Napoli? Tornare sarebbe la giusta fine. Sto bene alla Samp"
Così papà venne a Castelvolturno e mi tranquillizzò: quella chiacchierata mi diede un po' di serenità. Non ce la facevo più e chiamai il mio amico Giulio per condividere il disagio.

Un Berlusconi con ben pochi peli sulla lingua, quello intervistato dal Corriere della Sera, che ha poi confessato di preferire in ogni caso "una sinistra moderata, europea", rappresentata da Renzi, e che sia "lontana dalle ideologie e dagli orrori del passato".

"Renzi non è mio figlio politico, il suo percorso di vita è l'antitesi del mio". Insomma, se c'è stata "un'opa di Salvini su Forza Italia è fallita", scandisce.

Berlusconi ha criticato duramente il leader del Carroccio, sottolineando che gon il governo gialloverde "siamo tornati all'assistenzialismo improduttivo e al blocco totale delle infrastrutture".

Condividere