Conte, tassa merendine? Ci confronteremo

Condividere

Se verrà approvato dal Bundestag, il governo di Berlino si appresta ad aumentare il costo di benzina e biglietti aerei, oltre a prevedere un prezzo fisso per le emissioni di anidride carbonica. Vedremo di limitare i danni e di prepararci a tornare al Governo, però dal portone principale, non dalla finestra sul retro come hanno fatto questi signori", ha detto in mattinata Salvini che poi ha rilanciato sull'alleanza di centrodestra: "Io preferisco sempre il gioco di squadra. "L'idea di tassare le merendine e le bibite gassate è sbagliata e si tradurrebbe solo in un aggravio dei costi per le famiglie e in una contrazione dei consumi, senza generare alcun tipo di output positivo in termini educativi -dichiara Santambrogio-". E il ministro dell'Istruzione, Lorenzo Fioramonti, per garantire più risorse al comparto dell'istruzione, fa di più, suggerendo coperture per circa due miliardi attraverso "microinterventi fiscali" che comprendono anche una mini-tassa sui voli aerei, un euro per chi viaggia in Italia e un euro e mezzo per chi va all'estero.

Tassa merendine in stile inglese? "Di certo c'è bisogno di impostare una nuova cultura alimentare per la salute dei nostri bambini e di riflettere di più sul tema della sostenibilità ambientale". La tassa merendine non è una novità assoluta.

Ma il segnale che sa molto di campanellino d'allarme lo lancia quando afferma "che questo governo esiste, è perché lo sostiene il MoVimento 5 Stelle".

Ma assicura che non ci saranno altri condoni: "Le definizioni agevolate per me son una tantum, i condoni sono serviti a avviare una riforma ma non possono diventare parte integrante di una disciplina fiscale". Servono tasse più basse, semplici da pagare, serve l'inversione della prova, il contrasto di interesse, serve di colpire dove l'evasione si ritrova, a partire dalle multinazionali, dai grandi centri finanziari, da chi utilizza il caporalato, da chi subdolamente si delocalizza.

Calcio: Marotta "parole Conte? Ha ragione, basta errori"
Questo fa parte della nostra attività e raccogliamo il richiamo che lui ha fatto". "Raccoglieremo la sua esortazione". Il derby è sempre una sfida particolare, per l'atmosfera che si sente in campo e fuori.

Sarri e Allegri: due modelli tattici differenti per dare forma alla Juve
Poi chiaramente da lui ci aspettiamo sempre molto e quando fa una partita buona ci sembra che non abbia fatto cose eccezionali. Poi se oggi ne vedo 3 affaticati ne cambio 3, non dobbiamo farci condizionare nemmeno dal lato opposto.

Quagliarella: "Napoli? Tornare sarebbe la giusta fine. Sto bene alla Samp"
Così papà venne a Castelvolturno e mi tranquillizzò: quella chiacchierata mi diede un po' di serenità. Non ce la facevo più e chiamai il mio amico Giulio per condividere il disagio.

È una tassa che ha visto contrario anche chi potrebbe trovarsi avvantaggiato, il presidente dell'azienda leader nelle merendine bio, quindi già allineate in questa offensiva contro il peso. Per esempio, avanza l'ipotesi di proibire la pubblicità di questi prodotti in scuole ed istituti frequentati da giovani.

Ma ancora nulla sembrerebbe deciso. In maggioranza pare che non la pensioni tutti così. "Fermi tutti - scrive su Facebook - noi abbiamo come obiettivo quello di abbassare le tasse, non di aumentarle".

Polemico e sarcastico invece l'ex Ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

La proposta del ministro Fioramonti di tassare le merendine e le bibite viene duramente criticata dalle opposizioni al governo Pd-M5S. Vedo gia' perquisizioni negli zainetti dei bimbi a scuola. Ed è diminuito anche il contenuto di grassi saturi medio: siamo a 3 grammi, -20% rispetto a dieci anni fa. Non costruttivi approcci demagogici in cui si diffondono informazioni non corrette e diseducative, come la dannosità di un bicchiere di aranciata o chinotto, contrarie alle imprese che investono e creano occupazione in Italia.

Condividere