Problema Cristiano Ronaldo per la Juventus

Condividere

Sarri creò quel Napoli a sua immagine s somiglianza, rilanciando calciatori (Koulibay, Ghoulam, Jorginho) reduci da stagioni difficili, inventando nuovi ruoli (Mertens da attaccante esterno a punta centrale esempio inequivocabile) e modellando quel 4-3-3 che diede spettacolo. "Partita insidiosa, affrontare queste squadre, che sono molto in salute, in questo momento è pericoloso per noi e per tutti". "L'adattamento al mondo Juve è stato semplice - spiega -". Higuain? Per favore non ha frattura del setto nasale, dovrebbe essere a disposizione, la grande difficoltà è stata il tamponamento e di conseguenza non riusciva a respirare, è stata scongiurata l'ipotesi della frattura del setto nasale.

"Ci sono momenti e momenti nell'arco di una stagione".

Il mondo Juve non è nulla di particolare o differente da altri tipi di realtà. Io mi sto trovando benissimo con le persone con cui lavoro qui alla Juventus, non ci trovo niente di particolare. La necessità di fare risultati c'è anche in altri ambienti, non è che al Chelsea non ti viene chiesto il risultato. Tutti hanno alcune qualità palesi, altre invece si riconoscono lavorandoci giorno dopo giorno. "C'è la tendenza in Serie A a cercare il gioco, ma bisognerà attendere perché nelle prime partite molte squadre propongono calcio, per poi cambiare rotta con il passare delle giornate". "Ho visto giocare le squadre che abbiamo affrontato - ha aggiunto -".

Calcio: Marotta "parole Conte? Ha ragione, basta errori"
Questo fa parte della nostra attività e raccogliamo il richiamo che lui ha fatto". "Raccoglieremo la sua esortazione". Il derby è sempre una sfida particolare, per l'atmosfera che si sente in campo e fuori.

Fiorentina, Montella: "Siamo arrabbiati, ma bisogna giudicare correttamente. Atalanta molto forte"
"Ma anche nel primo tempo abbiamo giocato bene e abbiamo avuto molte occasioni con Muriel e Zapata". Manca una punta di peso? "E non voglio parlare di mercato".

Napoli, Mario Rui: "Lecce? Non dovremo pensare che è una neopromossa"
Poi a livello individuale m'interessa veramente poco, l'importante era la prestazione di squadra poi il resto non conta". Per Rui comunque il Napoli può ambire al titolo: "È il nostro sogno, lo inseguiamo ormai da 3 anni".

Sarri ha detto di aver studiato il Brescia fino a tarda sera, e ha confessato di non vedere altro calcio se non quello della propria squadra e delle avversarie di turno. "Ma sapevamo che quest'anno il campionato sarebbe stato molto più complicato", ammette il tecnico della Juventus.

"Anche su questo bisogna aspettare".

Condividere