F1 | Ferrari, Leclerc: "Sochi è una pista decisamente impegnativa"

Condividere

Il Cavallino torna a vincere in Asia.

Anche se si è congratulato con Vettel per la vittoria e con la Ferrari per questa doppietta, davanti alle telecamere ha messo in dubbio parecchie cose avvenute in gara. Un successo che serve per il morale, ma non solo: grazie al successo a Marina Bay, infatti, Vettel ha superato Alberto Ascari in quanto a vittorie in Ferrari diventando così il terzo pilota per trionfi conquistati con la Ferrari. Invece prima la pole position di Charles Leclerc e poi una gara condotta strategicamente in maniera impeccabile che ha scontentato il pilota monegasco ma che ha regalato un uno-due da sogno davanti a Max Verstappen e relegando le due Mercedes addirittura al quarto e quinto posto occupati rispettivamente da Hamilton e Bottas.

Lewis Hamilton è finito fuori dal podio, ma ha comunque eguagliato un record assoluto: durante i pit stop è andato in testa per la 142^ volta in carriera, eguagliando il primato di Michael Schumacher, stabilito a Suzuka nel 2011.

Tennis: Laver Cup, Nadal 'coach' di Federer
Nel secondo set invece è stato necessario il tie-break per sbloccare una situazione che ha visto entrambi i giocatori mantenere la propria battuta, prima del doppio errore decisivo al servizio di Isner all'ottavo e al nono scambio.

Sarri: "Ribaltata una gara difficile. Verona in salute, dovevamo chiuderla prima"
Il nostro centrocampista centrale marcato a uomo, si poteva fare di più con i centrocampisti interni in costruzione. Soffriamo ancora molto, in questo momento la squadra non è serena ad uscire dietro sulla pressione.

Parigi, via black bloc da corteo clima
La polizia ha risposto ancora con il lancio di lacrimogeni . "Bisogna che questo possa avvenire in un clima di calma ". In precedenza si parlava di 106 fermi da parte delle forze dell'ordine.

Il ragazzo, 21 anni, sta vivendo il suo momento, non è un azzardo definirlo "fenomeno". "L'inizio di stagione è stato difficile per noi ma nelle ultime settimane abbiamo ripreso vita - ha raccontato Vettel - Ho cercato di mettere tutto oggi, in pista e in macchina".

Le squadre devono essere particolarmente flessibili soprattutto nelle strategie, con la variabile della Safety Car che finora è intervenuta in tutte le edizioni. Sono deluso un po', chiunque lo sarebbe, ma contento per il team. Reagirò ancora più forte. Questa strategia ha finito per favorire il tedesco che si è trovato al comando quando Leclerc è andato a cambiare le gomme. Leclerc era visibilmente e chiaramente frustrato dalla decisione della Ferrari. Sì, lo abbiamo fatto. "Mi auguro che nella prossima gara vada bene a me". Eppure ci sono state delle polemiche al termine del Gran Premio asiatico. Con il predestinato Leclerc e con un Vettel ritrovato in più.

Condividere