'1994', tornano Stefano Accorsi e Miriam Leone

Condividere

Gli otto episodi, che riservano diverse sorprese sia a livello visuale che narrativo, andranno in onda dal 4 ottobre ogni venerdì alle 21.15 su Sky Atlantic e Sky Cinema Uno (disponibile anche su Sky On demand, Sky Go e in streaming su Now tv). Di Pietro e Berlusconi si ritroveranno in forte contrasto tra di loro, sopratutto dopo che quest'ultimo è diventato Presidente del Consiglio dei ministri. E anche l'uso dei media, in quel caso personali ed esclusivi, adesso sono i social.

"L'anno 1994 - ha continuato Claudio Noce - costituisce lo spartiacque tra due mondi". "Era già un copione molto divertente, abbiamo cercato di attingere ad un immaginario alla Billy Wilder, cambiando totalmente il registro formale, come le lenti vintage anamorfiche anni '70".

Questa serie mostra la spirale di cinismo nata tra le ombre delle architetture milanesi, che in questa stagione viene portata, tra le altre, alla luce del sole della Costa Smeralda, in Sardegna.

È morto Jacques Chirac, ex presidente della Repubblica Francese
Nel 2002 sconfisse al ballottaggio il leader del Front National Jean-Marie Le Pen grazie anche ai voti della sinistra. Nel 2005 fu vittima di un ictus e prima di lasciare l'Eliseo fu costretto a diversi ricoveri in ospedale.

Tifosi del Bologna e della Lazio in pellegrinaggio da Sinisa
Vittoria anche del carattere: "Abbiamo meritato la vittoria, abbiamo giocato bene, abbiamo dominato per tutta la partita". Non abbiamo preclusioni nel giocare con tanti giocatori offensivi ma dobbiamo avere umiltà ed equilibrio tattico.

Madre di Arisa tra gli indagati nell'inchiesta sui falsi invalidi
Sembrerebbe infatti che la mamma di Arisa percepirebbe al mese 800 euro di accompagnamento. Si tratta di Assunta Santarsiero , 62enne residente a Pignola in provincia di Potenza .

Accorsi, che interpreta il protagonista della serie, Leonardo Notte, ha voluto dare un suo punto di vista sulla nuova stagione: "Abbiamo lasciato il mio personaggio, Leonardo Notte, ferito malamente alla fine della stagione precedente". È interessante che un personaggio come la Castello possa parlare del femminile perché è stata nei bassi fondi della femminilità: poteva essere solo cinica, come in fondo è, ma lei l'umiliazione che una donna può subire, l'ha subita. Un passato che però ha generato un presente a cui, tra corsi e ricorsi storici, è irrimediabilmente legato. "Ringrazio di averla disegnata così!"

Con Silvio Berlusconi interpretato da un Paolo Pierobon magistralmente truccato, il pm di Mani Pulite Antonio Di Pietro a cui dà voce e volto Antonio Gerardi, Massimo D'Alema interpretato da Vinicio Marchioni, Achille Occhetto da Roberto De Francesco. L'artista sicula ha recentemente postato sul suo account Instagram delle foto che la vedono questo nuovo look totalmente rivisitato. "Si arriva fino in fondo ai personaggi"; come ha detto incontrando la stampa il produttore Lorenzo Mieli, per Wildside. La nuova stagione si sviluppa su due strade parallele con i personaggi fissi, interpretati da Stefano Accorsi e Miriam Leone, che vanno avanti con le storie personali, affiancati dal protagonista del 1994, Silvio Berlusconi, interpretato da Paolo Pierobon, intorno al quale si sviluppa la storia del paese e della serie. Un terremoto politico, civile e di costume che segnò la prima metà degli Anni '90.

La scommessa di mischiare verità e finzione è frutto di un lungo lavoro di documentazione degli sceneggiatori su quegli anni e della volontà di Stefano Accorsi, sposata da Mieli, di realizzare un racconto inedito di un periodo storico a cui - prima d'ora - nessun autore o regista aveva mai pensato, nonostante gli ultimi 25 anni siano il frutto di quegli eventi di portata epocale.

Condividere