Milan, Giampaolo: "Mai sanguinare davanti agli squali, dubbi sul rigore"

Condividere

Marco Giampaolo racconta così ai microfoni di Dazn le sue impressioni sul rigore calciato da Schöne e parato dal portiere rossonero. "Ho sempre avuto fiducia nel mio portiere, sapevo che si sarebbe riscattato dopo l'errore sull'1-0". Il direttore di gara Maurizio Mariani la dirige ottimamente fino al recupero del secondo tempo quando sbaglia a prendere un'importante decisione.

"No, la partita è stata difficile". L'elogio che faccio ai miei ragazzi è che hanno dato una risposta caratteriale: mi aspetto però di vedere la squadra più lucida in futuro. Tanti sono giocatori di talento e che devono maturare ancora. Poi sono momenti, in alcuni sei meno lucido. È entrato bene, ci ha dato vigore. Ma non condanno Calhanoglu. Così, il Genoa rischia di nuovo di ritrovarsi a lottare per la salvezza, con buona pace di chi aveva indicato il Grifone come la possibile sorpresa della Serie A 2019-20, o di chi si augurava un cammino molto più sereno rispetto al recente passato.

È stato freddo anche nell'intervallo?

Anna Pettinelli Temptation mi ha ammazzato
La conduttrice ha spiegato che aver partecipato al programma di Canale5 le ha portato grande sofferenza . E una di loro a quanto pare sarà proprio Serena Enardu .

Inter, Zanetti: "Contro il Barça sfida importante"
Al ritorno dalla pausa per le nazionali sarà Napoli-Salisburgo e sarà, oltre che sfida insidiosissima, anche spartiacque decisivo. Stiamo parlando di un giocatore che ha 22 anni, ha ancora ampi margini di miglioramenti.

Balotelli dedica il gol alla figlia
Il Brescia potrebbe evitare la sconfitta. "Ho appena parlato con i miei giocatori, poche volte parlo con loro dopo le gare". L'idea è giocare con due punte centrali e con un sistema che lo possa supportare e su questo continueremo a lavorare".

"Volevo che la squadra uscisse a testa alta, mi sono preoccupato di questo".

Hai detto che Piatek è imprescindibile. La squadra ha bisogno di entrambi anche se hanno diverse caratteristiche tecniche e ci saranno utili. Non butto via nessuno dei due, voglio tenere vivi tutti. "Magari non ci riuscirò, ma è il mio compito".

Il Milan può respirare. Bonaventura? Mi è piaciuto, ha tempi di gioco, oggi dovevo avere personalità e lui ne ha data.

Condividere