Giappone, tifone Hagibis: almeno 23 morti e 17 dispersi

Condividere

Il clou del tifone dunque ha lasciato la zona, così come dichiarato dalla prefettura, anche se il vento continua a essere molto forte a Suzuka (normale dopo un evento del genere). Più di 140 persone sono rimaste ferite Piogge record hanno inondato fiumi e innescato frane secondo quanto riportato dai media locali.

Si tratta delle precipitazioni più intense degli ultimi 60 anni.

E' salito ad almeno 23 morti il bilancio del tifone Hagibis che sta devastando il Giappone e paralizzando la capitale Tokyo. L'allerta era stata data dalle autorità per la potenza attesa dal tifone, catalogato di categoria 5, la più alta, con piogge torrenziali che hanno causato molti allagamenti. Nella città di Fukushima è stato diramato l'ordine di evacuazione per 7 milioni di persone.

Jane Fonda arrestata durante protesta per il clima
Immagini che sono finite nella gallery Instagram dell'attrice, incassando così una risonanza planetaria. Altre 16 persone sono arrestate con lei.

Olanda, Koeman perdona De Ligt: "Un errore così può starci, una volta..."
De Ligt , però, ha rischiato di macchiare la partita in cui ha stabilito il suo record con un doppio errore piuttosto grave. In occasione del vantaggio degli ospiti, favorendo la rete di Magennis .

Luna Melis condurrà X Factor Daily
Il suo inedito Los Angeles si è aggiudicato il disco d'oro con 15 milioni di streaming e 16 milioni di visualizzazioni su Youtube. Dal 18 ottobre via alla nuova stgione di " X Factor Daily " appuntamento quotidiano del talent di Sky prodotto da Fremantle.

La tempesta ha colpito anche due competizioni sportive: le qualifiche del Gran premio di Formula 1 di Sozuka, che sono state rinviate, e tre partite dei mondiali di rugby, posticipate o cancellate (tra cui Nuova Zelanda-Italia). L'arrivo di Hagibis ha ulteriormente messo in ginocchio le zone dell'arcipelago centro orientale a nord di Nagano, dove è straripato il fiume Chikuma.

Il premier giapponese Shinzo Abe ha schierato quasi 30mila militari per portare i primi aiuti alla popolazione colpita, promettendo di allargarne il numero se fosse necessario. Ieri sono stati sospesi i collegamenti aerei, ferroviari e metropolitani. L'autorità meteorologica giapponese ha lanciato il livello massimo di allarme.

Condividere