St. Pauli, licenziato Cenk Sahin: aveva pubblicato post pro Erdogan

Share

Tra questi c'è anche Cenk Sahin, appena licenziato dal St. Pauli. La società ha dunque sposato la linea della tifoseria, che aveva immediatamente richiesto l'allontanamento del calciatore dalla squadra di Amburgo.

Il contratto di Sahin, per la tutela di tutte le parti coinvolte, resta in essere e il St.Pauli concederà al giocatore la possiblità di continuare ad allenarsi e scendere in campo con altri club. Il St. Pauli, che aveva già preannunciato di voler prendere provvedimenti, ha pubblicato una nota che ribadisce con chiarezza quali sono i valori del club: "I principali motivi sono il ripetuto disprezzo dei valori del club e la necessità di proteggere il giocatore. Il fatto che rifiutiamo ogni atto di guerra non può essere in discussione".

Guerra in Siria, Ankara: ucciso primo soldato turco. Pronta proposta sanzioni
Sono spuntati nella notte e stamattina sono già stati fatti rimuovere dalla polizia locale, su disposizione delle autorità locali. I curdi denunciano inoltre il bombardamento di un carcere dove sono tenuti i combattenti dell'autoproclamato Stato Islamico .

Elton John ha avuto un cancro: le sue condizioni
Le condizioni di Elton John sarebbero apparse fin dall'inizio gravissime: " I medici dissero a che ero a 24 ore dalla morte ". Non mi piaceva l'idea che il cancro incombesse su di me, su di noi, per gli anni a venire: "volevo solo liberarmene".

Cosa si sa della sparatoria di Halle
La forze dell'ordine hanno arrestato un membro del commando e hanno chiesto ai residenti di rimanere in allerta. Per precauzione è stata chiusa anche la stazione ferroviaria della cittadina.

Il St.Pauli ha spiegato il licenziamento di Sahin con un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito. La politica è entrata prepotentemente nel mondo del calcio: sono stati molti infatti i giocatori che hanno espresso il loro sostegno nei confronti del presidente turco Erdogan sui social, scatenando una vera e propria bufera.

Share