De Laurentiis: 'Mertens? Vada in Cina'

Share

"Il Napoli non deve fare come la Roma, che ogni anno vende tutti e deve sempre ricostruire". Io lo capisco e lo proteggo. Deve stare tranquillo e diventare una persona più serena. Mi aspettavo una partenza migliore da Ancelotti quest'anno, non si discute il suo valore, però tutti si aspettano che faccia bene e dia fastidio alla Juventus.

Juventus, vicino Matias Soule (2003) del Velez
Sì, perché al netto di un piccolo "premio preparazione", infatti, Soulé sbarcherebbe a Torino praticamente gratis. Matias Soule è entrato nella lista dei desideri di Fabio Paratici , Chief Football Officer della Juventus .

Spagna, l'insostenibile crisi catalana continua. La posizione dei separatisti
La sentenza mette fine a due anni di processo , iniziato esattamente due anni fa e durato quattro mesi, con 52 udienze . Carles Mundó, Meritxell Borràs, Santi Vila sono stati invece condannati a pagare soltanto delle ammende.

Valtteri Bottas vince il Gran Premio del Giappone secondo Vettel
A causa di questo movimento la sua partenza è lentissima e viene subito infilato da Bottas che invece parte benissimo. Fuori dal podio l'altra Ferrari di Leclerc , arrivato sesto dopo una gara che l'ha visto in rimonta dal primo giro.

Il discorso, poi, si sposta sul capitolo, con Mertens e Callejon tentati dalle sirene cinesi: in primo piano "Assolutamente non sono disposto a uno sforzo importante - puntualizza De Laurentiis -". Non posso considerare la Cina concorrenziale. Nella vita bisogna scegliere se essere contenti o lavorare per soldi. Io li considero un mezzo, non un fine. "Se per loro non è così, vadano pure in Cina".

Share