Manovra: in corso vertice Di Maio-ministri M5S

Share

Se si scorre con una lettura anche superficiale l'attuale Manovra, risulta lampante l'immagine di un Esecutivo che gioca su parole e parolone per occultare il più vero significato di un Bilancio che, spiluccando di qua e di là, punta a tassare non soltanto i contribuenti, ma a far imbestialire commercianti ed imprenditori. Ipotesi che comporterebbe una conseguente caduta di credibilità e non soltanto a Bruxelles. "Un giovane e una famiglia hanno diritto di poter pianificare il loro futuro e lo Stato deve sostenerli, considerando che un libero professionista si trova ad affrontare anche il cosiddetto 'rischio di impresa', senza avere un welfare che lo sostiene".

Cerchiamo di ricostruire con ordine la situazione.

Se dovessero mancare delle risorse per la Manovra, la proposta del M5s è che si potrebbero recuperare dalle concessioni autostradali.

La Manovra è già stata definita ma Luigi Di Maio chiede una revisione, dopo il suo ritorno dall'incontro con Donald Trump.

Vincitore di Italia's Got Talent accoltella un amico musicista
Secondo le prime ricostruzioni, Sorgentone si sarebbe avvicinato all'amico, Mirko D., 42 anni, e lo avrebbe accoltellato. Dopo il ferimento subito (circa 7 giorni la prognosi, ndr), ha chiamato la Polizia denunciando l'accaduto.

Milan e Inter, nessuna alternativa: "Il nuovo stadio solo a San Siro"
Il Comune di Milano ha preso e chiesto tempo anche per far analizzare da parte di terzi questa possibile di rimodernare l'impianto attualmente utilizzato.

Brexit, l'accordo fra Ue e Regno Unito sembra vicino
Commentando le indiscrezioni del Guardian , un portavoce di Downing Street è rimasto prudente, parlando più genericamente di progressi .

Quando Conte atterra all'aeroporto di Ciampino è fuori di se per l'ira, e mentre la sua auto correva dall'aeroporto a Palazzo Chigi ha avuto una dura telefonata con il ministro degli esteri Di Maio. Ma anche il Pd su questo prende tempo, auspicando che l'argomento venga affrontato in altra sede. "Se lanciamo delle idee non potete dirci che sono ultimatum: gli ultimatum li lanciano i populisti, se non si capisce la differenza vuol dire arrendersi al populismo", fa sapere dalla Leopolda. Ma sui capisaldi, ha fatto capire il premier, non si torna indietro. Una vera piaga del nostro Paese. "Prima della multa sul Pos, bisogna abbassare le commissioni delle banche", ha aggiunto sulla stretta che prevede una multa per quegli esercenti che non consentono i pagamenti elettronici. Insomma, è una partita tutti contro tutti, quella che si sta giocando tra le forze politiche alla guida del governo giallorosso in un'atmosfera in cui di quella collaborazione tanto desiderata dal premier non c'è neppure l'ombra. Un segnale culturale devastante, se a maggior ragione nel Governo stiamo ancora cercando l'intesa sul carcere e la confisca per i grandi evasori, cioè per coloro che evadono più di 100.000 euro.

Senza il voto del M5s, infatti, non si va da nessuna parte. Contro l'evasione fiscale scagliano i grillini al termine di questa settimana cruciale per la legge di bilancio.

"Su molti temi voglio vederci chiaro", fa sapere. E meno male che il M5S diceva di non essere interessato alla lottizzazione, alle poltrone...ma si sa che sopratutto l'appetito vien mangiando.

Share