Pioli, tutti i suoi esordi: dal Parma al Milan

Share

"Faremo un buon lavoro, ne sono sicuro". Però l'obiettivo è sempre sulla prossima partita, sarà sempre così. "Dobbiamo avere la lucidità di capire i momenti della partita". "Iniziamo un nuovo percorso e la cosa importante è vedere l'atteggiamento giusto". L'ex allenatore della Fiorentina non ha certo intenzione di creare una rivoluzione ma vuole portare questa squadra almeno in Europa League. Ha avuto pochi giorni e ha cercato di sfruttarli: insieme a colazione, insieme a pranzo. Il mio metodo di lavoro è attento e particolare, per me un tecnico deve lavorare a 360 gradi. Stiamo facendo di tutto per essere al meglio. Spero che la squadra mi stupisca domani. Credo siamo molto importanti.

Pioli, almeno per l'esordio, non potrà dunque contare sul sostegno della Curva che non sembra averlo accettato a pieno: toccherà a lui cancellare le opinioni negative sul suo conto attraverso una vittoria che sarebbe un bel regalo di compleanno per i suoi 54 anni. Uno strappo alla regola visto che "di solito quando giocano il posticipo la comunico al mattino della domenica". È un giocatore di carattere. "Stiamo lavorando anche sulla posizione in campo da prendere e sull'intensità". Per alleggerire le tensioni?

Manovra: in corso vertice Di Maio-ministri M5S
La Manovra è già stata definita ma Luigi Di Maio chiede una revisione, dopo il suo ritorno dall'incontro con Donald Trump. Ma sui capisaldi, ha fatto capire il premier , non si torna indietro.

Stasera in tv 'Amici Celebrities', anticipazioni sulla semifinale: tutti contro tutti
L'appuntamento è per stasera , mercoledì 16 ottobre , in prima serata su Canale 5 con la semifinale di Amici Celebrities . L'ex padrona di casa affiancherà l'ormai affiatata giuria composta da Platinette, Ornella Vanoni e Giuliano Peparini.

Legato mani e piedi: 70enne sardo trovato morto a Santo Domingo
Le forze dell'ordine sono sulle tracce di due donne e di un uomo che sarebbero stati notati mentre uscivano dall'appartamento. Il corpo dell'uomo giaceva nel letto, nudo, legato mani e piedi con dei lembi di stoffa.

Ho voluto abolire il ritiro del giorno prima per responsabilizzare i calciatori, bisogna essere dei professionisti.

Novanta minuti senza cori e incitamento: non un tempo o solo un frangente, ma tutta la partita in silenzio.

Share