Rai, il cda attacca il programma Report

Condividere

Peccato che sia proprio perché i cittadini dovranno scegliere i propri rappresentanti che diventa fondamentale spiegare loro cosa ci sia dietro al "contratto etico" che Salvini e Meloni hanno siglato davanti a Pillon e Gandolfini con le organizzazioni che rappresentano gli interessi di Dugin e di Malofeev in Italia. I due hanno chiesto all'amministratore delegato, Fabrizio Salini, di verificare la violazione della par condicio, visto il voto per le Regionali in Umbria di domenica. Una tesi respinta da Rita Borioni (Partito democratico) e Riccardo Laganà (dipendenti) che hanno difeso la trasmissione parlando di semplice diritto di cronaca.

E ancora: "La ricostruzione fatta da Report dei rapporti intessuti dalla Lega da quando Salvini ne diventò il segretario mostra l'esistenza di un disegno finalizzato alla nascita di un asse internazionale tra forze estremiste di destra, in cui Salvini e la Lega appaiono spesso come pedine". "E non è in alcun modo comprimibile, tantomeno in funzione delle numerose tornate elettorali che si susseguono durante l'anno nel nostro Paese". Il servizio sui presunti fondi ricevuti dal partito di Matteo Salvini - per tramite dell'ex portavoce Gianluca Savoini - è finito però sul tavolo del consiglio d'amministrazione della TV pubblica. "A Sigfrido Ranucci e a tutti i colleghi che compongono la sua squadra editoriale e tecnica va tutto il mio supporto e apprezzamento".

Читайте также: Al Bano e Romina, il momento dell'addio

Per il segretario del Pd Nicola Zingaretti "nel servizio pubblico si difenda la libertà di espressione". Per questo presenteremo immediatamente un'interrogazione al Presidente del Consiglio affinché si utilizzino tutti gli strumenti necessari per fare piena luce su una vicenda che, ogni giorno che passa, assume contorni sempre più inquietanti. "Se qualcuno deve esprimere opinioni diverse o fornire versioni alternative - scrive su twitter - ha il diritto di farlo".

Nonostante gli ottimi ascolti (2 milioni 153mila spettatori pari al 9,1% di share), Report ha diviso il Cda della Rai. Se davvero Salvini e la Lega si fossero sentiti penalizzati, avrebbero presentato un esposto all'Agcom che è l'autorità competente, ma a tre giorni dalla messa in onda non hanno fatto nulla. Ai giornalisti di Report la nostra solidarietà.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere