É morta a 80 anni Marie Laforêt, cantante e attrice francese

Share

La cantante e attrice franco-svizzera Marie Laforêt è deceduta in Svizzera, dove viveva dagli anni Settanta, all'età di 80 anni. Lo ha annunciato alla stampa la sua famiglia, aggiungendo che la morte è avvenuta ieri in una clinica a Genolier (VD). A dare l'annuncio del decesso sono stati i familiari, senza specificarne le cause.

Una carriera caratterizzata dalla presenza in 35 film e dalla vendita di più di 35 milioni di album. Debuttò per caso sostituendo la sorella a un concorso di giovani talenti organizzato nel 1959. La seconda in particolare è di Daniel Gérard, autore di molti testi di successo, la canzone fu tradotta in lingua italiana con il titolo de 'La vendemmia dell'amore'. All'anno successivo risale la sua prima apparizione cinematografica nel film Delitto in pieno sole, diretto da René Clèment.

Fca, si cerca l'accordo definitivo Psa per la fusione
In Italia c'è una capacità produttiva installata di 1,5 mln di auto, ma ne vengono prodotte meno della metà. Il fatturato sarebbe superiore ai 170 miliardi di euro e genererebbe un utile operativo di 11 miliardi.

Serie A, salta la quarta panchina: l’Udinese esonera Tudor
L'Udinese ha perso ancora ieri sera contro la Roma 4 a 0 dopo il ko di Bergamo contro l'Atalanta. Quella dell'Udinese è la quarta panchina che salta in Serie A , dopo Milan , Genoa e Sampdoria .

Buffon, rinnovo con la Juventus ipotesi concreta
Così ho forzato un po' la mano al PSG ed ho accettato la buona offerta che mi ha fatto la Juventus . Stiamo crescendo, facciamo molto più densità. ancor più di quanto non era con conte e Allegri .

La sua carriera artistica continua fino a quando nel 1978 decide di stabilirsi a Ginevra per dedicarsi alla galleria d'arte da lei aperta. Si ricordano "Che male c'è", "E se qualcuno si innamorerà di me", "Un foulard di seta blu", "Nozze di campagna", "Manchester e Liverpool", "Viens, viens" (cover di "Rain, Rain, Rain"), "Il a neigé sur Yesterday" (omaggio ai Beatles). Tra le pellicole più note "Poliziotto e canaglia" di Georges Lautner (1979); in Italia interpretò "Le soldatesse" di Valerio Zurlini (1965), "L'avaro" di Tonino Cervi (1990) al fianco di Alberto Sordi, "Una fredda mattina di maggio" di Vittorio Sindoni (1990), "Tutti gli uomini di Sara" di Gianpaolo Tescari (1992) così come nelle miniserie televisive "La piovra 3" (1987) e "A che punto è la notte", ultima opera diretta da Nanni Loy (1994). Ha avuto cinque mariti e tre figli, fra cui la regista Lisa Azuelos.

Share