Bolivia, Morales convoca nuove elezioni

Condividere

È quanto ha annunciato il presidente Evo Morales dopo giorni di proteste. contro presunti brogli alle elezioni dello scorso 20 ottobre. L'organizzazione degli Stati americani (Oas) aveva appena chiesto l'annullamento del primo turno elettorale, al termine di una missione conclusa con un rapporto tecnico che aveva riscontrato diverse "irregolarità". Fonti giornalistiche ipotizzano che starebbe viaggiando verso l'Argentina.

La novità delle elezioni non aveva infatti fermato le proteste. Morales non si fida e ha deciso di schierare l'esercito. Poco dopo si è dimesso anche il il ministro degli Idrocarburi, Luis Alberto Sanchez. Nella notte Morales aveva intanto denunciato l'attuazione di un "golpe fascista" che avrebbe "eseguito atti violenti con gruppi irregolari che hanno incendiato la casa dei governatori di Chuquisaca ed Oruro e quella di mia sorella in quest'ultima città". L'intera vicenda ha scatenato dure polemiche dentro e fuori il paese. I risultati delle prime ore, essendo la sfida sul filo di lana, erano contrastanti e, per questo motivo, Carlos Mesa non ha riconosciuto la vittoria dell'avversario.

Parte della comunità boliviana a Bergamo, la più numerosa d'Italia, sta vivendo con particolare apprensione la situazione: domenica pomeriggio, dalle 14.30 alle 16.30, sarà in piazza Vittorio Veneto per manifestare pacificamente il proprio disagio. Tre settimane fa il presidente è stato rieletto per il quarto mandato consecutivo, fino al 2025, superando il centrista Carlos Mesa di oltre 10 punti, ma il risultato è stato subito contestato dall'opposizione. Morales ha rinnovato l'invito ai suoi connazionali di "sostenere pacificamente la democrazia e la Costituzione politica boliviana (Cpe), al di sopra di ogni interesse politico" ed invitato i "quattro partiti che hanno ottenuto seggi in parlamento alle ultime elezioni generali" ad aprire un dialogo per risolvere la crisi. Le dimissioni alla fine sono arrivate.

Inter-Verona 2-1: vittoria in rimonta con Vecino e Barella
L'Inter batte il Verona 2-1 in un anticipo della 12/a giornata, salendo in vetta alla classifica in attesa del match di domani sera tra Juventus e Milan .

Ritrovato bimbo portato in Siria da madre foreign fighter
Il padre, infatti, aveva raggiunto il campo profughi in Siria e spiegava nel servizio di essere riuscito anche a parlare col figlio.

Juventus, Sarri: "La squadra mi è piaciuta: abbiamo giocato una bella gara"
Eravamo in condizioni difficili, per aggressività loro e condizioni del campo: sono contento di quello che ho visto. Federico veniva da tante partite e poteva essere meno lucido.

Gravi incidenti sono avvenuti ieri a Cochabamba (Bolivia centrale) fra sostenitori del governo e oppositori dei comitati civici e del partito Comunidad Ciudadana, che hanno avuto un bilancio provvisorio di un morto e 89 feriti.

Via Twitter, Morales aveva anche condannato l'attacco "codardo e selvaggio", parlando di "stile da dittature militari" che è stato lanciato alla radio della Confederazione sindacale unica dei lavoratori contadini della Bolivia (Csutcb).

Condividere