Ascoli, ricordata la strage di Nassirya

Share

A provocare la strage, un camion imbottito di esplosivo lanciato a tutta velocita' contro la palazzina di tre piani che ospitava i carabinieri della Msu (Multinational specialized unit). Furono momenti terribili, per le famiglie delle vittime e per i sopravvisuti. A bordo c'erano due persone: un autista ed un uomo armato che si sporse verso l'esterno e cominciò a sparare contro il posto di guardia all'ingresso della base. Infatti persero la vita anche 9 iracheni, mentre il numero dei feriti fu 58.

In coincidenza dell'anniversario della strage, viene celebrata anche la "Giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace" istituita con legge 12 novembre 2009, n. 162. Dopo la cerimonia, il ministro ha partecipato alla messa in ricordo dei caduti nella basilica di Santa Maria in Ara Coeli. Le loro famiglie devono sentire l'abbraccio dell'Italia intera. "Questa triste ricorrenza - ha aggiunto il capo del governo - cade a pochi giorni da un altro attacco che ha visto feriti cinque nostri militari impegnati nell'addestramento antiterrorismo delle forze irachene". Nel cortile molti mezzi militari hanno preso fuoco.

Per Marcianò, bisogna dare spazio "all'esempio" dei caduti e "alla testimonianza piuttosto che assecondare proposte ideologiche e polemiche, tese a cancellare il ricordo di chi ha servito la Patria fino a sacrificarsi per essa e per la libertà̀ altrui". "Sapevo che Giuseppe correva dei rischi ma stava facendo la cosa giusta, perché portare aiuto a gente che soffre e ha bisogno di noi è l'unica cosa da fare - spiega al Sir -".

Da dicembre incentivi per nuovi decoder e smart tv
A breve, assicurano dal ministero dello Sviluppo economico , verrà pubblicato il decreto interministeriale Mise-Mef che ne consentirà l'erogazione.

Conte: "Maturità e voglia di vincere, sono felice di allenare questi ragazzi"
Tutto è migliorabile ed è perfezionabile, ma ci vuole un attimo di tempo. Inevitabile portare aspettative che però non posso mantenere solo io.

Napoli, striscioni contro i giocatori nei luoghi simbolo
Napoli è stata infatti disseminata di striscioni , dal contenuto identico, tutti firmati dalla Curva A. " Le società di calcio hanno la peculiarità di essere sostanzialmente animate dalla passione .

La Città di Agropoli, in collaborazione con l'Associazione nazionale Carabinieri di Agropoli, ha ricordato questo pomeriggio, i caduti di Nassiriya.

I funerali di Stato degli italiani morti durante l'attentato si tennero a Roma il 18 novembre. E tutti riconoscono, tutti riconosciamo ai nostri caduti un'autorevolezza, un potere che essi hanno esercitato e insegnano a esercitare. "[.] Ai familiari dei caduti esprimo la sentita riconoscenza della Repubblica e i sentimenti della mia affettuosa vicinanza", continua nel suo messaggio Mattarella.

Il messaggio dei presidenti di Camera e Senato e del premier Conte Per la presidente del Senato Elisabetta Casellati quello di Nassiriya "fu l'attacco più grave subito dai nostri militari impegnati nelle missioni di pace nelle aree di crisi". Prima di rispondere a questa domanda c'è un particolare importante da tenere in considerazione: i vertici della base "Maestrale" hanno sempre sostenuto fermamente che non c'erano motivi di preoccupazione, perché la popolazione locale non era assolutamente ostile nei confronti dei militari italiani, considerati un aiuto indispensabile per rialzare le sorti del Paese, e inoltre gli estremisti locali erano attentamente controllati. Mi fa male sapere che nessuno li ha protetti, anche se sapevano tutti, compresi i servizi segreti, che a Nassiriya era arrivata un'ingente quantità di tritolo e che la base italiana sarebbe stata colpita di lì a poco.

Share