F1 I Interlagos, libere 2: Vettel guida la doppietta Ferrari

Share

Nonostante le condizioni atmosferiche di San Paolo e la poca gommatura in pista, Pirelli si è detta soddisfatta del comportamento dei pneumatici sul tracciato di Interlagos, teatro del prossimo Gran Premio del Brasile, penultimo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1. La pioggia non ha dato tregua anche nella seconda sessione delle libere, caratterizzata dalla doppietta della Ferrari, con Sebastian Vettel in 1'09 " 217 e Charles Leclerc questa volta dietro, sia pure con un distacco di 21 millesimi.

Viva RaiPlay! è boom sulla piattaforma. Auditel certifica +406%
Fiorello in esclusiva sulla piattaforma Rai . "Confermando l'altissimo gradimento social con il 91% di interazioni positive". Instagram è stata la piattaforma più utilizzata dagli utenti, equamente distribuiti tra i vari target per età.

Milan, tre nomi per l'attacco: piacciono Ibra, Mandzukic e Mertens
La società rossonera avrebbe chiesto l'attaccante croato prestito alla Juventus . Notizie Milan: spunta anche Dries Mertens per gennaio, ma non è il solo.

Attentato contro militari italiani in Iraq: cinque feriti
Intanto si è svolto in Procura, a Roma, un vertice tra magistrati e carabinieri del Ros in relazione all'attentato . I nostri connazionali sono stati trasportati nell'ospedale Usa di Baghdad dove sono in corso i primi accertamenti.

Il team principal della Rossa, dopo aver analizzato l'esito delle qualifiche, è poi tornato sulle dichiarazioni al vetriolo di Verstappen che ha accusato la Ferrari di barare: "peccato per l'errore nel giro buono di Vettel, poteva essere in pole ma Verstappen oggi se l'è meritata". Seconda la Mercedes di Valtteri Bottas, quindi le Ferrari di Vettel e Leclerc. I primi cinque piloti sono racchiusi in 223 millesimi, dunque l'equilibrio segna regnare sovrano e lo spettacolo per domani è assicurato. "Vediamo domani come siamo messi, anche in base al divario che riscontreremo tra le due gomme". Da registrare un brutto incidente per la Williams di Robert Kubica, uscito violentemente alla Curva do Sol. Magnussen, Ricciardo, Raikkonen, Albon e Sainz hanno completato la Top 10. Nessuna conseguenza per il polacco ma la monoposto è risultata distrutta, oltre ovviamente a causare la bandiera rossa che ha interrotto le operazioni in pista dopo pochi minuti dalla bandiera verde.

Share