Cristina Chiabotto: 2,5 milioni di debiti, usa il 'salva suicidi'

Condividere

Il giudice Matteo Buffoni del Tribunale di Ivrea ha emesso il decreto con il quale dichiara aperta la procedura chiesta dalla stessa Cristina Chiabotto il 3 giugno scorso. Le verifiche della guardia di finanza hanno accertato "un comportamento elusivo non fraudolento" e un'esposizione di 2 circa milioni 500 mila euro.

Liverpool-Napoli, i convocati di Ancelotti: Insigne out
Poi Ancelotti non ha bisogno di consigli, mi farebbe piacere parlargli ma non mi permetterei mai di dargli dei consigli. Mi aspetto un Napoli ancor più forte e carico, se fossi un calciatore proverei a riunire il gruppo e a lottare.

Papa, 'non manipolate giovani, non sono fatti in serie'
Agli adulti ha chiesto di non manipolarli e di ricordare loro il valore delle radici. Secondo giorno del viaggio di Papa Francesco in Thailandia , settimo appuntamento.

Taranto: ispezione carabinieri all'ex Ilva. Pm Milano: "Scudo penale è un pretesto"
Costa, intervenuto all'undicesimo convegno nazionale di Legambiente , ha dichiarato che questo è "il tempo del coraggio". Conte affiancato dai due ministri ha cercato innanzitutto di carpire le reali intenzioni dei Mittal .

La showgirl sanerà parte del debito vendendo i negozi di cui è proprietaria, a Torino e Borgaro Torinese, insieme alla sorella. Non risultano beni di pregio o autoveicoli a lei intestati e la sua liquidità dichiarata per pagare i debiti (pure su un patrimonio di 500mila euro dichiarati nel 2018) ammonterebbe a 9mila euro. Va precisato che, dopo il matrimonio, la Chiabotto si è trasferita col neomarito nel Parco della Mandria. Secondo quanto riporta l'Ansa, la showgirl avrebbe ottenuto la procedura di liquidazione prevista dalla legge 3 del 2012, rinominata 'salva suicidi'.

Condividere