Milan, Bonaventura sicuro: "Mi trovo meglio da attaccante esterno"

Share

Nove mesi di stop ma il centrocampista sembra in ottima forma, pronto a riprendersi in mano la sua squadra. Per carità, niente da far gridare al miracolo calcistico; Donnarumma non ha dovuto compiere interventi prodigiosi, se non qualche uscita alta sugli inutili e prevedibili cross provenienti dalle corsie laterali, ma almeno si è rivista, seppure in forma opaca, qualche traccia del Napoli che fu. "Avevo un po' di sana rabbia". Serve tempo per fare un lavoro profondo, ma so di non averne.

"A centrocampo serve correre di più, perché si è più nel vivo del gioco in entrambe le fasi di gioco". Il ruolo di esterno, invece, è un po' meno dispendioso dal punto di vista fisico. Anche stasera è confermata la scarsa prolificità dell'attacco guidato da Piatek, che a 11′ dalla fine svirgola un interessante cross rasoterra ricevuto in area di rigore. Fino a questo momento i tifosi hanno incolpato sostanzialmente il presidente e i giocatori, per una stagione partita a stento e che sta continuando in un crescendo difficoltà. "Dobbiamo seguire tutti quello che dice il mister, dobbiamo continuare a credere nelle sue idee e proseguire su questa squadra".

Pallone d'Oro 2019 a Messi. La Pulce del Barcellona stacca Cristiano Ronaldo
Da parte sua, Messi ha vinto l'ottava Liga in 11 anni e la classifica marcatori sia in campionato sia in Champions. L'unico avversario credibile sarebbe Van Dijk , vincitore della Champions League con la maglia del Liverpool .

Terremoto in Albania, i danni del sisma
Ad Ancona la compagnia Adria Ferries, che fornisce collegamenti con Durazzo , ha aperto una unità di crisi per portare aiuti. Sul campo sono stati dispiegati circa 1.900 agenti di polizia per assistere la popolazione colpita dal terremoto .

Papa, 'non manipolate giovani, non sono fatti in serie'
Agli adulti ha chiesto di non manipolarli e di ricordare loro il valore delle radici. Secondo giorno del viaggio di Papa Francesco in Thailandia , settimo appuntamento.

E ora Parma-Milan. Una partita da non sbagliare: "Il Tardini è uno stadio difficile - ha sottolineato Bonaventura - e il Parma gioca bene". Son convinto che la prepareremo bene. "Dobbiamo solo fare un piccolo salto in avanti", le parole ai microfonin Sky. "Altrimenti diventa ancora peggio".

Share