La realtà virtuale può far bene alle mucche da latte?

Condividere

Recentemente, alcuni allevatori di Mosca, in Russia, hanno effettuato un esperimento piuttosto particolare sulle proprie mucche dotando i bovini di speciali dispositivi VR, non tanto dissimili dai classici HTC Vive e Oculus Rift. Tutto questo per verificare se un'apposita e studiata illusione virtuale apportasse benefici alle loro produzioni di latte. Gli occhiali sono stati progettati per adattarsi alla struttura fisica degli animali rispettando anche la percezione di immagini e colori dei bovini, creando un ambiente rassicurante e soprattutto rilassante. Almeno a un livello base, sostiene l'amministrazione regionale: il primo test ha infatti ridotto l'ansia delle mucche e migliorato il benessere complessivo, sebbene se non sia dato capire in base a quali parametri questi elementi siano stati valutati.

Juventus, Sarri: "Gol di Dybala colpo da fuoriclasse. Bene la difesa"
Primo posto nel girone di Champions e primi in classifica in A, è soddisfatto? Intervenuto ai microfoni ... Movistar , capitano dell'Atletico Koke la rimediata la , analizzato match ha una nei della . "Non fermiamo, vittoria" stringato efficace di Szczesny, anche alla prestazione difesa.

Pallone d'Oro 2019 a Messi. La Pulce del Barcellona stacca Cristiano Ronaldo
Da parte sua, Messi ha vinto l'ottava Liga in 11 anni e la classifica marcatori sia in campionato sia in Champions. L'unico avversario credibile sarebbe Van Dijk , vincitore della Champions League con la maglia del Liverpool .

"Striscia la Notizia" fuorionda contro Barbara D'Urso: Ezio Greggio nella bufera
Al momento Ezio Greggio non ha fornito spiegazioni in merito così come non si è espressa sulla vicenda Barbara d'Urso . Alla fine il collega ha esultato: " Menomale che bella notizia".

"Gli esperti hanno notato una diminuzione dell'ansia e un migliore stato emotivo generale della mandria" dichiara il Ministero. C'è da dire che si tratta di un "esperimento" piuttosto controverso, visto che non è in realtà possibile stabilire certamente quanto la VR abbia contribuito e inoltre si stanno comunque in un certo senso "ingannando" degli animali. I ricercatori esamineranno gli effetti del programma sperimentale sul lungo termine e se verrà confermato il miglioramento dell'umore dell'animale, gli sviluppatori della tecnologia auspicano di poter estendere il progetto coinvolgendo altri allevamenti e, in prospettiva, altre specie di animali. Ciò suggerisce che le vacche VR potrebbero essere solo un buon modo per attirare l'attenzione per una conferenza altrimenti ordinaria.

Condividere