Due palloni in campo, il Verona segna: ira Atalanta

Share

L'Atalanta protesta con l'arbitro Valeri perché la rimessa viene eseguita quasi 8 metri più avanti rispetto al punto in cui il pallone era uscito e perché proprio nel punto invece corretto, un attimo prima, il difensore del Verona Rrahmani si fa consegnare il pallone per eseguire lui la rimessa.

I veneti passano alla prima occasione con Di Carmine (23′), poi Ilicic si fa male e al suo posto entra Malinovsky. L'attaccante segna, ma l'Atalanta si lamenta perché in campo ci sono due palloni.

"Più libri più liberi": undici le case editrici lucane presenti a Roma
Offrire un vasto programma culturale fatto di reading, incontri con autori, dibattiti, musica e performance live. L'editoria italiana è sempre più internazionale.

Nadia Toffa, nasce la Fondazione alla memoria
Con la presentazione ufficiale della Fondazione a lei intestata, il profilo Twitter della " Iena " scomparsa ad agosto verrà chiuso.

Europei 2020, l'Italia pesca Turchia, Svizzera e Galles
Stiamo facendo le cose per bene, ma dobbiamo lavorare e migliorare ancora tanto da qui all'inizio degli Europei . Olanda, Ucraina, Austria, qualificata play-off Gruppo D (LONDRA E GLASGOW) Inghilterra.

L'Atalanta reagisce con la solita velocità di Gomez e la profondità di Muriel, ma il Verona porta sempre molti uomini nella metà campo avversaria quando riparte. La squadra di Gasperini trova il pareggio con Muriel al minuto 64 su calcio di rigore, la vittoria arriva al minuto al minuto 93, Djimsiti infila in rete su assist di Toloi.

Nella ripresa la gara si mantiene equilibrata, ma il Verona colpisce ancora con un contropiede da manuale: Lazovic buca la difesa e serve un comodissimo pallone a Di Carmine, che deve solo appoggiare la doppietta.

Share