Come sarà il Napoli con Gattuso: prima mossa cambio ruoli

Share

"Gattuso è molto più vicino alla Fiorentina che al Napoli (con cui i contatti sono stati molto alla larga)".

L'allenatore del Napoli si sente in discussione e non nasconde le sue colpe: "Non sto facendo bene, sono il maggiore responsabile di questa situazione".

Carlo Ancelotti ha un contratto con il Napoli così strutturato: 3,5 milioni netti a stagione più 500 mila euro relativi ai diritti di immagine. Secondo quanto riportato dall'esperto di mercato Alfredo Pedullà, un accordo tra le parti potrebbe essere raggiunto dopo la gara che i partenopei giocheranno contro il Genk domani, oppure dopo Napoli-Parma del prossimo turno di campionato.

Greta Thunberg e i giovani attivisti scuotono la Cop25 di Madrid
L'Africa , ha osservato, "quasi non emette nulla" di gas serra "ma siamo quelli che soffrono di più". L'emergenza climatica "è un fenomeno che sta già colpendo innumerevoli persone oggi".

La Prima della Scala celebra la Tosca di Giacomo Puccini
Tosca è interpretata da Anna Netrebko , la voce femminile più celebrata nella lirica di oggi. Direttore d'orchestra è ancora una volta Riccardo Chailly .

Roma, doppia tegola in vista dell'Inter: out Pau Lopez e Dzeko
Per quanto riguarda le formazioni , Inter con Brozovic ancora una volta sulla linea mediana affiancato da Vecino e Borja Valero . Il club giallorosso dovrà infatti rinunciare al portiere Pau Lopez , che verrà sostituito da Mirante , e al centravanti Dzeko .

L'annuncio, a dir poco clamoroso, è del giornalista di Rai Sport, Ciro Venerato.

E Ancelotti? Quale futuro per l'allenatore lontano da Napoli? Mendes grande cerimoniere della trattativa. De Laurentiis si aspetta una scossa, che sia l'inizio di un nuovo ciclo da inaugurare sempre con la stessa guida tecnica. "Non ho tanti rimpianti, avrei solo fatto una scelta diversa, ma non la dico". Ha quasi firmato in bianco. In caso di eliminazione, a De Laurentiis non rimarrebbe invece altra scelta se non l'esonero. L'Arsenal è su Ancelotti e il suo ritorno in Premier non è da escludere. "Ne ho già parlato, se si verificano certe condizioni, è giusto andare avanti, altrimenti è meglio chiudere". Io, però, non ci ho mai pensato.

In conferenza, l'espressione del tecnico è apparsa piuttosto corrucciata, indizio ulteriore di un rapporto ormai logoro che potrebbe chiudersi anticipatamente dopo un anno e mezzo senza troppe soddisfazioni.

Share