Dan Friedkin, chi è il tycoon pronto a rilevare la Roma

Share

"Poi chissà che non si scopre che ha origini pugliesi anche lui".

"Sono sempre stato innamorato di Roma, una città di infinita bellezza, con una storia meravigliosa".

Mentre la trattativa tra Dan Friedkin e James Pallotta viaggia verso le battute finali, l'imprenditore ceco Vitek - dopo l'ok di Unicredit - acquista le tre società immobiliari della famiglia Parnasi.

La tremenda notizia sconvolge Melito, Lello Santagata non ce l’ha fatta
Lello Santagata , un ragazzo di solo 18 anni residente a Melito , in provincia di Napoli , non ce l'ha fatta. Il giovane giocatore era arrivato quest'anno dalla Sangiustese .

Dna modificato, genetista cinese condannato a tre anni
Nel gennaio del 2019 le autorità cinesi confermarono che una seconda donna era rimasta incinta durante l'esperimento. Anche due membri del suo gruppo di ricerca sono stati condannati a pagare multe e al carcere , con pene meno gravi.

Canada, tagliata scena di Trump in "Mamma ho riperso l’aereo"
Poco dopo è arrivato anche lo stesso Presidente a commentare ironicamente il taglio del cameo: " Il film non sarà mai più lo stesso (sto scherzando! )".

Il patrimonio di Friedkin è stato stimato da Forbes in più di tre miliardi e mezzo di euro ed è al 504esimo posto tra gli uomini più ricchi del mondo, soprattutto grazie alla sua Gulf States Toyota, che ha l'esclusiva della distribuzione delle auto giapponesi in cinque stati USA (Texas, Arkansas, Louisiana, Mississipi e Oklahoma) per un totale di 154 concessionari.

Se nuova proprietà sarà, dunque, sarà comunque una proprietà americana. L'accordo ancora non è stato formalizzato, per permettere tutti i controlli del caso, ma Dan Friedkin sembra stia per diventare l'azionista di maggioranza della Roma S.p.A società controllante l'As Roma; con l'82,1%, quota che gli darà pieni poteri ma che potrebbe vedere ancora James Pallotta tra gli azionisti minori. Balla però una questione importante, quella relativa allo stadio, Al momento Pallotta e Friedkin hanno deciso di non inserire nell'affare l'eventuale costruzione dell'impianto di Tor di Valle. "Solo Francesco e Daniele possono creare il clima giusto nello spogliatoio: qualsiasi giocatori arrivi, bravo o no, straniero o italiano, che costi 100 o 20 milioni, se trova questi due grandi campioni nello spogliatoio abbiamo risolto i nostri problemi", conclude.

Share