Justin Bieber parla per la prima volta: "Ho la malattia di Lyme"

Condividere

Justin Bieber ha rivelato per la prima volta che alla base dei suoi numerosi problemi di salute, fisica e mentale, c'è un male davvero temibile, perché subdolo e difficile da diagnosticare. Si tratta di una malattia di origine batterica che infetta le zecche, che poi la trasmettono a esseri umani e animali, e che può avere esiti invalidanti.

Bieber non ha voluto scendere nei dettagli della malattia e di come abbia vissuto gli ultimi due anni, ma ha precisato che presto "queste cose saranno spiegate nella docu-serie Seasons", online dal 27 gennaio su YouTube. "Molte persone continuavano a dire che Justin Bieber sembrava una merda, che ero sotto metanfetamine, ma non si sono rese conto che mi recentemente mi è stata diagnosticata la malattia di Lyme, e anche una mononucleosi cronica che ha colpito la mia pelle, le funzioni del cervello e la mia salute in generale", ha scritto in un lungo messaggio. Il famoso cantante canadese ha la malattia di Lyme. Per mettere a tacere così queste voci e soprattutto per fare luce su quelle che sono le sue condizioni di salute, la popstar ha deciso di confessare e di rendere partecipi i suoi fan riguardo la sua condizione. In passato sono stati numerosi gli artisti famosi ad affermare di essere stati infettati da questa malattia: per citarne alcuni Avril Lavigne (che è riuscita a guarire), Victoria Cabello e la modella Bella Hadid. Definita dal New York Times come "la malattia infettiva che si diffonde più rapidamente nel mondo dopo l'AIDS", prende il nome dalla città di Lyme, dove si scatenò un'epidemia nel 1975. Bieber ha spiegato che racconterà la sua lotta in una serie di video documentari che verranno pubblicati su YouTube e che tornerà "più forte di prima".

Migranti, bambino di 10 anni morto nel carrello di un aereo
L'aereo, un Boeing 777, era decollato da Abidjan ieri sera, atterrando poi poco dopo le 6 di questa mattina a Parigi . Durante il viaggio in quota, la temperatura precipita a -50, rendendo impossibile la sopravvivenza.

F1: Verstappen rinnova con la Red Bull fino al 2023
Qualche ora fa la scuderia di Formula 1 Red Bull ha annunciato il prolungamento del contratto di Max Verstappen fino al 2023. Abbiamo iniziato questo viaggio insieme, il team mi ha supportato sin dal primo giorno.

Debutto Ibra? Da rimandare. Il titolare contro la Samp sarà Piatek
Ma non è che pensiamo che Ibra sia il salvatore della patria, nessuno pensa che possa risolvere tutti i problemi. Come sono andati tutti i debutti della sua carriera? Porterà entusiasmo, esperienza e tanta voglia di fare.

"Potrete apprendere tutto quello che sto combattendo e superando".

Una patologia provocata dalla Borrelia, un batterio molto diffuso e pericoloso sia per gli adulti che per bambini. L'eritema viene spesso accompagnato da altri sintomi peculiari, quali febbre, dolori muscolari, stanchezza fisica, mal di testa e rigidità del collo.

Condividere