L'Iran post elezioni sarà ancora più aggressivo. L'analisi di Perteghella (Ispi)

Condividere

L'Iran al voto per eleggere il nuovo Parlamento.

Ma stando ai sondaggi, gli elettori, soprattutto i più giovani e secolarizzati nelle aree urbane, potrebbero disertare le urne: oltre a un'economia sempre più soffocata dalle sanzioni di Washington, all'aumento dei prezzi dei carburanti e alle decine di iraniani uccisi nell'abbattimento di un volo di linea vicino Teheran, ad alimentare la disillusione degli iranani ora c'è anche l'esclusione di migliaia di candidati riformisti, e il prevedibile squilibrio che questa determinerà negli equilibri politici del paese. Una fonte interna al regime, ha fatto sapere che i trasferimenti sono già cominciati da una decina di giorni e hanno riguardato in particolare i bracci 2,7 e 8 del carcere (quelli dedicati ai prigionieri politici e di coscienza). Dei 290 parlamentari, 285 sono eletti direttamente, mentre gli altri 5 seggi sono riservati a minoranze etniche e religiose.

In vista delle elezioni parlamentari di quest'anno, su 14mila candidati ne sono stati esclusi 6.850.

Insomma, al di là dei numeri, ciò che si evince è che - al di fuori della cerchia dei sostenitori del regime - coloro che in questi mesi sono scesi in piazza per chiedere riforme e per combattere la corruzione, non credono più nella capacità del regime di autoriformarsi. Dall'altro perché, vista la vittoria quasi certa dei conservatori, i riformisti stanno pensando di non recarsi alle urne e scegliere quindi la strada del boicottaggio di un voto considerato pilotato. Il Ministero della Salute ha invitato gli iraniani alla calma, ma gli appelli alle misure di prevenzione sono continui su tv e siti.

"Si vive una volta sola", il nuovo film di Carlo Verdone. Recensione
Carlo Verdone: Io amo profondamente Roma , ma a volte devo uscirne per non ritrovarmi a fare sempre le stesse cose. Tutto ciò emerge quando sono costretti a fare un viaggio: uno di loro ha un referto medico preoccupante.

Governo, Matteo Renzi: "Ho chiesto incontro a Conte per la prossima settimana"
Quello che è certo è che, a distanza di anni, c'è chi critica apertamente le sue politiche di austerity. A questo va aggiunto il continuo polemizzare di Matteo Renzi e del suo gruppo di italia Viva .

Futuro Icardi, la mossa dell’Inter: Juventus e Wanda Nara spiazzati
La donna parla di un padre opportunista che quando lei era sposata con Maxi Lopez " cercava di fare affari con lui . Non so se l'anno prossimo abiteremo a Milano o a Parigi, nel calcio non si sa mai.

Alle ultime elezioni parlamentari del 2016 l'affluenza è stata del 62%. Altri candidati, invece, sono stati accusati di non essere abbastanza fedeli alla Repubblica islamica o ancora peggio di non essere sufficientemente praticanti della religione musulmana.

Il Consiglio dei Guardiani della Costituzione - organismo incaricato di selezionare le candidature, e di fatto emanazione della Guida Suprema, Ali Khamenei - ha motivato le "squalifiche" con "problemi finanziari", espressione che indica accuse di frode o appropriazione indebita. E' importante avere competizione e diverse voci rappresentate.

"Se il sistema sostituisce le elezioni con le nomine - ha replicato il presidente - e le elezioni diventano solo una formalità, sarà il pericolo più grande per la democrazia e la sovranità nazionale".

Condividere