Coronavirus: Wuhan rialza allerta, 'state a casa'

Condividere

Torna la paura del contagio a Wuhan. Le autorità sono intervenuti chiedendo, per la giornata odierna, ai residenti di rimanere in casa evitando di uscire se non per spostamenti indispensabili e urgenti.

Formula 1, Ecclestone: "Penso che dovremmo chiudere tutto e non disputare alcun GP"
Ho parlato con Charles March Duca di Richmond dove si dovrebbe disputare il Festival of Speed e anche li la situazione è critica. Questa è l'unica cosa da fare per preservare la salute di tutti.

Francoforte, trovato morto l’assessore: "Era sconvolto per la crisi del coronavirus"
In una versione successiva il dettaglio della lettera è stato rimosso dall'articolo, ma sui social si trovano ancora le schermate. Thomas Schäfer , a detta del Governatore Bouffier , era sempre in prima linea per il bene del Land e non si fermava mai.

Cura Italia, ecco il modulo per chiedere la sospensione del mutuo
A chiarire questo aspetto il Ministero dell'Economia e delle Finanze ( Mef ) in una nota esplicativa sul proprio sito ufficiale. Una volta conclusa la sospensione si riprende il pagamento delle rate in base al piano di ammortamento iniziale.

Sin da quando la diffusione del Coronavirus è approdata anche in Europa, gli stati europei tengono sempre un occhio aperto su ciò che succede a Wuhan, città epicentro del contagio. E questo a pochi giorni dall'8 aprile, data alla quale era stato stabilito che sarebbe iniziato un graduale ritorno alla normalità. La città dove si è diffusa l'epidemia di Covid-19, diventata di colpo famosa in tutto il mondo, ha infatti fatto registrare 126 nuovi casi di contagio, mentre per fortuna nelle aree circostanti non sono al momento stati riscontrati cittadini positivi. Si tratta in ogni caso di numeri non preoccupanti, visto che parliamo di due contagiati l'altro ieri e un contagiato 24 ore fa. A meta' marzo la crisi sanitaria sembrava terminata, dopo che finalmente i nuovi contagi sembravano drasticamente ridotti, spingendo l'amministrazione locale a far ripartire con cautela le attivita' produttive e persuadendo il presidente Xi Jinping a compiere la prima visita ufficiale dallo scoppio dell'epidemia. In un comunicato postato sul sito della città, il segretario del Partito comunista locale Wang Zhonglin ha detto che "il rischio di rimbalzo della pandemia resta alto a causa di fattori interni ed esterni". Motivo per cui ha chiesto a tutti i cittadini di rafforzare le "misure di auto-tutela".

Condividere