Addio a Bill Withers, storica voce di Ain’t No Sunshine

Condividere

È sopravvissuto a sua moglie Marcia Johnson e ai loro due figli, Todd e Kori. La sua musica appartiene per sempre al mondo.

UN RAGAZZINO ultimo di sei fratelli, nato nel 1938, che aveva perso il padre a 13 anni con la madre a fare la donna delle pulizie, "cresciuto dalla comunità, siamo la generazione che si è battuta per i diritti civili e per l'eguaglianza" (dirà in un'intervista televisiva) per sette anni nei marines prima di entrare a lavorare in fabbrica di giorno e a girare i locali della metropoli californiana, distribuendo nastri di prova delle sue canzoni.

E' morto a Los Angeles il cantante statunitense Bill Withers Jr., leggendario interprete soul.

Covid-19. È scomparso Sergio Rossi, il "re" della calzatura
Assieme al fratello Franco realizzava pezzi unici che poi vendeva in estate su un banchetto sulla riviera romagnola . Il suo indiscutibile talento gli indica la strada e lo trasformerà in uno dei maggiori imprenditori del settore.

Sampdoria, Gabbiadini: "Sto bene e ora mia alleno"
Pensavo soprattutto ai miei giocatori, chiusi in casa da un mese, serviva fare qualcosa, specie noi che abbiamo grande visibilità. Nelle prime due, invece, non stavo bene e così ho evitato perché non ero in gran forma".

Francoforte, trovato morto l’assessore: "Era sconvolto per la crisi del coronavirus"
In una versione successiva il dettaglio della lettera è stato rimosso dall'articolo, ma sui social si trovano ancora le schermate. Thomas Schäfer , a detta del Governatore Bouffier , era sempre in prima linea per il bene del Land e non si fermava mai.

Nonostante alcune dispute con la Columbia Records, Bill Withers consolidò la sua carriera nel corso degli anni Ottanta e, di pari passo, lo status di uno dei maggiori esponenti della musica soul. Dopo 8 album e meno di 15 anni di carriera si è ritirato e non ha mai più cantato. La sua voce inimitabile, calda e profonda, lo ha reso unico nel panorama musicale mondiale: oltre ad Ain't No Sunshine, indimenticabili Lean on Me, Just the Two of Us, Use me e Lovely Day. La canzone che rimane nella memoria di tutti è Ain't No Sunshine, presente nel suo disco di debutto Just as I Am (1971); un brano dai contorni nostalgici che narra la storia di una separazione. Fu proprio per quell'album, e il singolo Ain't No Sunshine che gli fu assegnato il primo Grammy Awards nel 1972.

Le sue canzoni sono state considerate senza tempo e "Lean On Me" ha subito una rinascita durante la pandemia di coronavirus a causa del suo incoraggiante messaggio di sostegno della comunità.

Condividere