Morte George Floyd, Mayweather pagherà il funerale

Condividere

L'ex pugile Floyd Mayweather, secondo quanto riportato da TMZ Sports, si sarebbe offerto di pagare i funerali di George Floyd, l'uomo che ha perso la vita, pochi giorni fa, a Minneapolis dopo essere stato fermato dalla polizia. L'ex boxeur avrebbe deciso di fare questa proposta dopo aver scoperto che George Floyd era un grande amico di Anzel Jennings, il CEO dell'etichetta musicale TMT che è un amico fraterno di Mayweather. Mayweather ha contattato personalmente la famiglia del defunto George Floyd per offrirsi di pagare l'intero funerale.

Cellino: "La Fiorentina farebbe carte false per Tonali, ma alla fine…"
Si parte dalla situazione di Tonali , con il calciomercato che, a detta del presidente, è già infuocato attorno al ragazzo. Parole criptiche quelle di Cellino , che però dà anche un'indicazione molto chiara sulle preferenze del giocatore.

Ministri degli esteri dell'UE discuteranno la situazione riguardo Hong Kong
Verrà anche vietato l'ingresso negli Usa a "certi cinesi" ritenuti un "rischio" per la sicurezza del Paese. Manifestazione non autorizzata e possesso di armi offensive sono le accuse più comuni contestate.

Mara Venier conferma: "Frattura al piede, olé", la foto dell’ingessatura
Un grazie anche al direttore di Rai 1 Stefano Coletta ma è ai suoi più stretti collaboratori che la Venier deve dire grazie. Nonostante lo spiacevole imprevisto, Zia Mara si è messa alla guida della trasmissione festiva del pomeriggio di Rai Uno.

A darne notizia è stato Leonard Ellerbe, amministratore delegato della "Mayweather Promotions", che a Espn ha annunciato: "Probabilmente si arrabbierà con me per averlo rivelato pubblicamente ma, sì, pagherà il funerale". Ho sempre avuto il massimo rispetto per le forze dell'ordine, che si allenano diligentemente per capire dove, come e quando usare la forza. Ricordo la rivolta di Los Angeles (quella del 1992 seguita al pestaggio di Rodney King) e ho imparato che l'educazione è il modo migliore per andare avanti. "Spero che attraverso conversazioni costruttive e oneste riusciremo a costruire una società più sicura e unita".

Condividere