Borsa: Piazza Affari chiude negativa, segno più per Prysmian

Condividere

La giornata ha visto due debutti in una volta sola sul listino di Milano, che dall'inizio dell'anno aveva visto finora un'unica Ipo, quella di Unidata a marzo sull'Aim.

Dea Capital 0,12 euro 8,1%. Il titolo non riesce a fare prezzo, segnando un rialzo teorico del 29,5%.

Nel comparto bancario lettera sul terzetto formato da UniCredit (-1,88%), Intesa Sanpaolo (-1,06%) e BPER (-2,75%) mentre la Popolare di Sondrio ha terminato con un +3,69% dopo la notizia della cessione di un pacchetto di sofferenze da 1 miliardo di euro. Il flottante al momento dell'ammissione è del 11,9% (13,4% in caso di integrale esercizio dell'opzione greenshoe) per una capitalizzazione di 26,1 milioni (26,6 milioni in caso di integrale esercizio dell'opzione greenshoe).

Piazza Affari si conferma positiva (Ftse Mib +1,1%) sulla scia dell'andamento degli indici Usa.

Читайте также: Uomini e Donne, Giovanna Abate e Gemma si incontrano: "Non possiamo…"

Perfomance particolarmente positive sono registrate da Ferragamo (+3,47%), Terna (+3,08%) ed Enel (+2,54%). Deboli Diasorin (-1,3%), Pirelli (-1,15%) e Banco Bpm (-1,1%).

Anche le Borse europee consolidano i guadagni.

Le azioni del club bianconero, dopo aver aperto intorno al -5%, perdono il 3,7% a 0,95 euro, mettendo a segno una delle peggiori performance della Borsa di Milano, quando il Ftse Mib sale dello 0,74% e il Ftse All Share dello 0,73%.

I prezzi del petrolio accrescono i loro guadagni, per l'aumento della domanda e dopo che i Paesi produttori dell'Opec+ si sono impegnati hanno promesso di rispettare i tetti di riduzione dell'offerta concordati.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere