Ed ora, via anche il termine "sbiancante"!

Condividere

Il gigante francese dei cosmetici L'Oreal ha deciso di eliminare dalle descrizioni dei suoi prodotti le parole "bianco" e "sbiancante", nell'ambito dell'iniziativa mondiale contro il razzismo.

Lo ha annunciato il gigante francese dei cosmetici L'Oreal che ha deciso, sulla scia delle proteste anti razzismo per la morte di George Floyd, di eliminare dalla descrizione sui contenitori dei propri prodotti parole come "sbiancante".

Читайте также: Federica Panicucci presenta suo figlio Mattia: la foto su Instagram

La decisione segue di poche ore quella della filiale indiana di Unilever di ribattezzare una crema illuminante per la pelle, 'Fair & Lovely', vendita in India e Bangladesh, preziosi mercati di consumo: altro che 'fair', 'chiaro', la crema - ha tenuto a precisare il gruppo anglo-olandese - celebra "tutte le tonalità della pelle".

Si è mossa anche la Johnson & Johnson, che non venderà più il siero sbiancante "Fine Fairness" della Neutrogena, ma lo sostituirà con un idratante dell'indiana Clean & Clear, che si chiama "Clear Fairness Cream". Il gruppo ha promesso di non ricorrere più alla parola "Fair" in quanto si dichiara "impegnata a celebrare tutti i toni della pelle". La decisione di togliere le parole white/whitening (bianco/sbiancante) fair/fairness - (light/lightening) da tutti i prodotti che si usano per rendere più uniforme la pelle non è stata seguita da altre spiegazioni: il gruppo non ha però aggiunto altri dettagli nè comunicato decisioni ulteriori, come il ritiro delle creme in commercio.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere