Ubi Banca: adesioni all'opas salgono al 26,4%

Condividere

È ancora un no, come era ampiamente previsto, quello espresso all'unanimità dal Cda di Ubi.

Con riferimento all'offerta pubblica di acquisto e scambio promossa da IntesaSanpaolo sulla totalità delle azioni di UBI Banca, l'istituto guidato da Victor Massiah ha evidenziato che le ultime novità apportate all'offerta, tra cui un conguaglio in denaro, non sono tali da far superare tutte le considerazioni conclusive espresse dall'istituto.

Ubi Banca boccia per la seconda volta l'offerta di Intesa Sanpaolo, pur prendendo atto del suo miglioramento grazie all'aggiunta di una componente in contanti pari a 0,57 euro per azione, del controvalore complessivo di 652 milioni di euro.

Intanto l'offerta di Intesa Sanpaolo continua a riscuotere successo. Il Corrispettivo Incrementato, seppur aumentato attraverso la Componente in Denaro, non remunera adeguatamente tali rischi, persistendo, inoltre, una allocazione del valore e delle sinergie sfavorevole agli Azionisti di UBI Banca attesa l'invarianza della Componente in Azioni ISP. 3.

Читайте также: Corsport - La Juventus può vincere lo Scudetto già giovedì a Udine

Il comunicato riporta: "In particolare, si osserva quanto segue".

Infine, il Consiglio sottolinea che "l'Autorizzazione Antitrust dispone che, nel caso in cui ISP non riesca a dismettere sportelli di proprietà di UBI Banca, ISP sarà obbligata a cedere sportelli di sua proprietà idonei a produrre nei mercati interessati effetti almeno equivalenti a quelli derivanti dalla cessione di sportelli UBI Banca, con potenziali effetti negativi sul perseguimento delle prospettive di sviluppo reddituale sottese agli Obiettivi Strategici dell'Operazione". Il Codacons ha presentato esposti alla Consob e alle Procure di Bergamo e Milano, chiedendo di verificare la "correttezza dell'operato delle filiali di Ubi, per la possibile fattispecie di manipolazione del mercato e perché venga fornita una informazione corretta e trasparente a tutti gli azionisti coinvolti".

Intesa ha incontrato ieri gli industriali di Confindustria nell'ambito dell roadshow lombardo "Il rilancio delle imprese del territorio", per sensibilizzare e informare le imprese del territorio sugli strumenti e sulle opportunità attualmente disponibili a supporto della crescita competitiva.

In Borsa, Intesa e Ubi hanno ceduto rispettivamente l'1,67% e l'1,24% ma la seduta di ieri non ha riservato nulla di buono per i protagonisti del settore bancario che sono stati colpiti da forti vendite, evidenziando una performance peggiore di quella del Ftse Mib.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere