Marcinelle: "non dimentichiamo il sacrificio degli italiani all'estero" - nota del presidente Squarta

Condividere

Un sacrificio immane che, però, da allora, riportò al centro della discussione globale il tema della sicurezza sul lavoro, la necessità di garantire a tutti i costi la vita degli operai, un tema ancora oggi di stretta attualità. Dal 2001 l'Italia commemora con la "Giornata del Sacrificio del Lavoro italiano nel Mondo" tutti i lavoratori italiani scomparsi mentre svolgevano la loro professione. Diverse le commemorazioni anche in Italia, soprattutto nei paesi di origine dei minatori morti nel 1956.

"Perché ci sia vero progresso, il lavoro e i lavoratori devono ricevere le giuste tutele. Mentre in quel periodo storico a partire erano i capifamiglia e a casa rimanevano le mogli, i figli e i nonni, oggi invece sul cammino della speranza e della libertà si avviano le mamme, i padri e i figli e a casa rimangono solo i nonni attaccati ai ricordi, ai costumi e alle tradizioni ancestrali". "Il nostro Paese da più anni manifesta difficoltà demografiche e vede accentuarsi gli squilibri sociali, resi più drammatici dagli effetti causati dall'epidemia del coronavirus", sottolinea.

Insulti a Salvini, si dimette vicesindaca Pd
Il siparietto diventa diverte ed autentico nel momento in cui Salvini prova a pronunciare le parole che vi stiamo riportando. I militanti della Lega hanno iniziato subito a ripulire le vetrate.

Ghirelli: "Dispiaciuto per chi non si è iscritto in C. La ripresa..."
Le società che non hanno presentato domanda di iscrizione sono 3: Campodarsego, Robur Siena e Sicula Leonzio . Nel comunicato della Lega si leggono anche le scadenze che hanno le retrocesse dalla Serie B per iscriversi.

Sposa sbalzata via dalla furia dell'esplosione di Beirut
Il premier, Hassan Diab , ha assicurato che tutti i responsabili di "questa catastrofe", saranno "chiamati a risponderne". Le immagini passano dal sorriso di gioia alla paura dopo il tremendo scoppio avvenuto nel porto della capitale libanese.

Secondo l'ISTAT sono attualmente 5,5 milioni i connazionali fuori Italia.

"Ricordo in maniera commossa le vittime della tragedia di Marcinelle". La giornata a loro dedicata acquista un altissimo valore: innumerevoli cittadini italiani - in circostanze spesso eccezionalmente complesse e rischiose - hanno dato prova di abnegazione e di impegno nell'adempimento dei propri compiti professionali, in Patria e all'estero. L'emigrazione italiana nel mondo ha sempre mostrato il talento, la dedizione e la professionalitàdei nostri connazionali.Ai familiari delle vittime di Marcinelle, ai familiari di tutte le vittime italiane cadute sul lavoro, dicoloro che hanno perso la vita nell'esercizio della loro professione nel corso della pandemia, ai cari diquantihanno reso onore all'immagine dell'Italia nel mondo con il loro sacrificio, va oggiil mio pensiero e la mia vicinanza. Rinnovo dunque la più sentita vicinanza della Repubblica ai familiari di quanti hanno perso la vita sul luogo di lavoro.

Condividere