Spari fuori dalla Casa Bianca, Trump portato via dalla sicurezza

Condividere

Gli agenti hanno immediatamente prestato il primo soccorso. Il leader repubblicano è stato portato via dagli agenti dei servizi segreti a causa di una sparatoria all'esterno della Casa Bianca, precisamente fuori dai cancelli. Su quanto accaduto stanno indagando le autorità per ricostruire la dinamica dei fatti. Il presidente USA ha anche affermato: "Non mi sono mai sentito in pericolo".

L'annuncio di Biden è arrivato dopo un'analisi condotta in stretta segretezza, con la maggior parte degli assistenti della campagna elettorale, donatori e molti amici di lunga data che sono stati tenuti intenzionalmente all'oscuro. Secondo l'amministrazione Trump la sparatoria è avvenuta all'angolo tra la 17esima e Pennsylvania Avenue NW, appena fuori dal giardino della Casa Bianca vicino a Lafayette Park. Stando al Nyt, il presidente americano starebbe valutando nuove misure - che rafforzano quelle già in vigore per gli stranieri - per consentire di bloccare "temporaneamente" il rientro negli Usa di cittadini americani o residenti permanenti se c'è il rischio che abbiano contratto il coronavirus. I servizi segreti hanno portato via il presidente e i funzionari che partecipavano alla conferenza, attraverso un passaggio nascosto nel retro della sala stampa. Non è chiaro il motivo per cui la persona è stata colpita.

Ciclismo in ansia, Fabio Jakobsen in gravi condizioni dopo una caduta
Il suo stato di salute è stato immediatamente giudicato grave . Sono appena tornato dall'ospedale Santa Barbara di Sosnowiec. La mia più grande preoccupazione ora è Fabio Jakobsen .

F1 | GP Silverstone, Hamilton: "Complimenti alla Red Bull e a Verstappen"
Ora pensa di poter battere le Mercedes anche a Barcellona? La strategia è stata quella giusta, sono incredibilmente felice.

Formula 1, caso Racing Point: appello di Ferrari, Renault e McLaren
Dopo le prove libere del venerdì a Silverstone , la Ferrari è stata la prima squadra a rivelare la sua intenzione di fare appello. La stessa Racing Point potrebbe scegliere di appellarsi alla decisione della FIA di punirli, passando di fatto al contrattacco.

"Ti sembro scosso?" ha risposto il presidente a un giornalista che ha domandato se l'accaduto lo avesse scosso, dopo essere tornato in sala riunioni. "Non so chi fosse ma non e' riuscito a entrare", ha aggiunto. "Non credo che sia stato violato nulla", ha detto Trump.

Condividere